Ancona, ripartono i sanitari di Kiev. La riconoscenza di Bassetti

50

aerdorica sanitari kiev

ANCONA – Parte oggi con un volo diretto a Kiev l’equipe ucraina, composta da circa 20 medici e infermieri specializzati, venuta nelle Marche per dare manforte ai nostri ospedali in piena emergenza Covid – 19.

Aerdorica, sempre attiva per tutto questo periodo di Covid, ha salutato e ringraziato lo staff sanitario per l’impegno profuso a favore dei pazienti.

“Siamo riconoscenti – afferma Carmine Bassetti, Ceo Aerdorica – all’Ucraina, con la quale confidiamo, in futuro, di realizzare progetti di collegamento in comune. In questo periodo di emergenza la nostra struttura, operativa con il traffico merci, ha ricoperto e sta ricoprendo un ruolo chiave negli aiuti umanitari e sanitari. Siamo assolutamente convinti che un aeroporto attivo e attrezzato abbia una funzione strategica anche in tempi difficili. In questo momento stiamo lavorando al progetto di apertura di nuove rotte così da trovarci pronti per la riapertura e per garantire i flussi passeggeri e merci alle filiere del turismo e dell’economia”.