Ancona, Natale 2020: dal 28 novembre luminarie accese

41

Cerimonia senza pubblico, in diretta, ai piedi dell’albero di Natale di corso Garibaldi

ANCONA – Si accenderà sabato prossimo, 28 novembre, il Natale ad Ancona.
In senso figurato e reale: saranno infatti le luci gli elementi protagonisti di questa stagione natalizia che chiude un anno particolare, segnato da una emergenza sanitaria mondiale che vede costretti Governi ed amministrazioni locali ad adottare misure restrittive per contenere il più possibile la diffusione del virus Covid19 che ha già tanto segnato la comunità internazionale. Dunque un periodo dell’ Avvento da vivere, al momento, con prudente distanziamento, godendo di quanto in tutta sicurezza l’Amministrazione comunale ha progettato, grazie al contributo di alcune ditte: addobbi luminosi di vario genere ( allestimenti orizzontali, archi, tetti e alberi di luce) , videproiezioni da scoprire più avanti, alberi di Natale naturali con relative decorazioni e musica natalizia di sottofondo.
Un insieme di addobbi nel centro città, nei quartieri e fino alle frazioni che non mancherà di creare una composizione organica, uniforme e scenografica tale da creare, con la filodiffusione che lo valorizza, quella atmosfera natalizia che tutti sogniamo.

L’accensione delle luminarie avverrà in simultanea, sabato prossimo 28 novembre dalle ore 21,00: a dare il via, ai piedi del grande albero di Natale installato anche quest’anno in corso Garibaldi , sarà il sindaco Valeria Mancinelli, affiancata dal conduttore televisivo Maurizio Socci e da un testimonial ospite del Centro Papa Giovanni XXII, per lanciare una raccolta fondi finalizzata all’acquisto di un mezzo per i disabili.
La breve cerimonia si svolgerà tassativamente SENZA PUBBLICO per evitare qualsiasi rischio di assembramento, e verrà perciò trasmessa in streaming in diretta attraverso i canali del Comune di Ancona (pagina Facebook istituzionale Informacittà e youtube Comune di Ancona).
Durante la diretta ci saranno collegamenti con artisti e personaggi di Ancona – in primis con Rosanna Vaudetti, anconetana già nota presentatrice RAI, che invieranno il loro saluto e augurio alla cittadinanza.

Particolari strutture luminose sono previste in piazza Cavour – una grande stella cometa svetterà al posto della ruota panoramica e un arco luminoso nel lato in direzione Palazzo del Comune, e anche in piazza Roma; archi di ingresso anche all’inizio di corso Garibaldi da piazza della Repubblica e in piazza Stamira; altri allestimenti, come tettini luminosi, in piazza d’Armi, piazza Ugo Bassi, nelle principali rotatorie, in via Marconi e via Martiri della Resistenza. Decorazioni con luminarie nei tre corsi Garibaldi e Mazzini e Stamira e nelle vie di collegamento in via degli Orefici, corso Amendola, largo Cappelli, via Matteotti, via Piave, via Gramsci, via Pizzecolli, imbocco via Carducci e via Padre Guido.
E ancora in piazza del Plebiscito, corso Carlo Alberto, via C.Colombo, via Pergolesi e negli incroci di via Fiorini, Saracini, Ragnini e Rossi.
Alberi dui luce o alberi sintetici sono in corso di allestimento in numerose zone del capoluogo, da Collemarino alle Palombare, da via XXIX Settembre a Torrette, da piazza Don Minzoni a piazza San Francesco, da Posatora a piazza Salvo d’Acquisto (quest’ultimo di grandi proporzioni).
Alberi di Natale anche in ogni singola frazione, in totale una dozzina.

La grande festa di luci è resa possibile dal contributo del main sponsor: Estra, dalle concessionarie di auto Domina e Viavai e dal sostegno dell’azienda Leroy Merlin, azienda multispecialista operante nella grande distribuzione del miglioramento della casa, che ha donato alla città di Ancona un abete di 11 metri e le sue decorazioni per illuminare il centro cittadino.

“Sarà una bella festa, comunque- sottolinea il Sindaco Valeria Mancinelli- anche in questa stagione all’insegna della sobrietà. Sono consapevole del desiderio di spensieratezza, dello stare insieme dopo tanti mesi di preoccupazione, di sacrifici e anche, purtroppo, di perdita di persone care e di posti di lavoro. Ma anche in vista delle feste dobbiamo continuare ad essere vigili e rispettosi delle norme sanitarie, senza mai dimenticarci che ogni singolo comportamento a rischio può compromettere un sistema già molto provato, quello della sanità, del quale medici, infermieri e tutto il personale stanno portanto il carico da mesi e mesi con abnegazione e senso di responsabilità. Anche per loro è Natale e non dobbiamo mai dimenticarlo.
Vi aspetto in STREAMING sabato prossimo, sarà un momento sicuramente piacevole per salutarci e fare comunità, perchè soli se siamo uniti e accorti, avendo cura uno dell’altro, possiamo uscire da questo periodo durissimo”