Ancona, interventi post-sisma: trasferimento degli alunni delle scuole inagibili

17

I ragazzi in trasferimento sono quasi 500; si sta provvedendo anche a spostare le persone accolte al  Palaindoor in albergo e residence

comune di AnconaANCONA – Sono in fase di trasferimento gli alunni delle tre scuole dichiarate inagibili in seguito al sisma del 9 novembre.

“Gli alunni della scuola secondaria di primo grado Pinocchio di via Madonnetta – spiega l’assessore alla Protezione Civile, alle sicurezza e alle manutenzioni Stefano Foresi – sono già stati trasferiti nei plessi scolastici Falcone (sei classi) e via della Montagnola (una classe). Anche per i bambini delle tre sezioni della scuola d’infanzia XXV Aprile si sta effettuando il trasferimento nella vicina scuola d’infanzia Verne, mentre per le dodici classi della scuola media Podesti è previsto per giovedì mattina lo spostamento nei locali delle Tommaseo in via Fanti, dove oggi gli operai e i tecnici stanno procedendo a liberare le aule necessarie, attualmente in parte occupate con il materiale della scuola De Amicis, attualmente in via di ristrutturazione”.

I ragazzi della scuola del Pinocchio potranno raggiungere le Falcone con un servizio dedicato di navetta Conerobus in partenza dal parcheggio del Cimitero del quartiere.

Gli studenti provenienti dalla scuola Podesti potranno raggiungere le Tommaseo con un servizio di trasporto, garantito sempre da Conerobus, che partirà dalla fermata bus di via Giordano Bruno adiacente all’Enel, e arriverà in piazza Kennedy, dove gli operatori di M&P saranno presenti per l’assistenza all’arrivo e alla ripartenza dei ragazzi, mentre la Polizia locale presidierà l’incrocio di via Fanti con il parcheggio San Francesco.

I ragazzi in trasferimento sono quasi 500.

“In pochi giorni – afferma l’assessore ai Servizi scolastici Tiziana Borini – grazie alla collaborazione delle dirigenti scolastiche, dei nostri tecnici ma non solo, dei genitori, Presidenti o rappresentanti nei Consigli di Istituto, siamo riusciti a organizzare lo spostamento di classi o intere scuole in altre sedi. Un grande lavoro di squadra per i bambini della nostra città prima di tutto e per le loro famiglie”.

Per quanto riguarda gli alloggi per le persone che non possono disporre della loro abitazione e che attualmente si trovano al Palaindoor o hanno altre sistemazioni temporanee indipendenti, tra ieri e oggi sono state effettuati 31 traferimenti in strutture di ospitalità, in albergo e residence. “Ringraziamo – dice l’assessore Stefano Foresi – gli assistenti sociali, la Croce rossa, gli addetti ai vari servizi e tutti i volontari che hanno fino a oggi reso possibile una decorosa accoglienza al Palaindoor”.

Nel frattempo il sindaco Valeria Mancinelli, anche in qualità di presidente Anci, ha invitato per domani i colleghi sindaci delle città costiere per fare il punto della situazione e coordinarsi in vista di un confronto con la Regione e con il Governo.