Ancona, commemorazione vittime Coronavirus [FOTO]

63

commemorazione ancona 31 marzo 2020ANCONA – Un minuto di silenzio carico di significato, di dolore e sgomento, di condivisione autentica e commossa quello che ha unito i sindaci d’Italia alle ore 12, questa mattina, davanti alle sedi comunali con le bandiere abbassate a mezz’asta in segno di lutto, per piangere le vittime che il Covid-19 in poche settimane ha prodotto nel nostro Paese, e in molti altri in Europa e in ogni continente.

Ha risposto anche il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, all’appello che ‘Associazione nazionale Comuni italiani ha lanciato a tutti i sindaci, “per ricordare le vittime dell’epidemia, per onorare gli operatori sanitari e per darsi reciproco sostegno, guardando al futuro con speranza”.

Con indosso la fascia tricolore, in piedi da sola sulla scalinata del palazzo municipale (la “casa comune”) – con Marcello Bedeschi, rappresentante di Anci Marche, al lato opposto- il sindaco Mancinelli ha osservato il silenzio con lo sguardo puntato verso le bandiere e con il pensiero rivolto -a nome dell’intera comunità- a tutti coloro che l’epidemia si è portata via.

“In tutta Italia con questo momento di raccoglimento – ha sottolineato poi ai (pochi) presenti, tutti giornalisti – vogliamo ricordare coloro che ci hanno lasciato nell’ambito di questa tragedia. É un momento significativo per rendere collettivo quello che non è un dolore privato, bensì di una intera comunità. Questo dolore può trasformarsi in energia positiva se produrrà in tutti noi una rinnovata consapevolezza e un senso di responsabilità forte. Perchè nessuno si salva da solo”.