Ambulanti abusivi in spiaggia, sequestri e multe a Senigallia

SENIGALLIA – Avrebbe fruttato oltre 13mila euro la merce venduta abusivamente in spiaggia – oltre 3mila oggetti – a Senigallia e sequestrata dai carabinieri. Un servizio di contrasto all’abusivismo che ha visto impegnati dal lungomare Mameli al lungomare Alighieri diversi militari della Compagnia di Senigallia in divisa o ‘camuffati’ da bagnanti. Su 12 venditori ambulanti controllati, quattro non erano autorizzati al commercio sul demanio marittimo. Sono bengalesi, residenti nel Milanese e in provincia di Pesaro Urbino: per loro sanzioni amministrative per 20mila euro.

I militari hanno sequestrato 1.254 accessori per capelli, 635 costumi da bagno, 621 pezzi di bigiotteria, 73 cappelli da mare, 57 vestiti da donna oltre a borse, braccialetti, collane e persino noci di cocco. E’ il primo risultato importante conseguito quest’anno nella lotta all’abusivismo commerciale: i servizi vengono svolti dai carabinieri di Ancona, Osimo e Senigallia, dalla polizia, dalla Polizia Locale e dalla Guardia Costiera.