Altidona, L’Amaca On Stage-Senza Confini: il 17 marzo il primo appuntamento

ALTIDONA (FM)  – L’Amaca Tasting & Art di Altidona, azienda impegnata nella promozione del territorio e dei suoi elementi di valore attraverso l’enogastronomia e l’organizzazione di eventi e spettacoli, propone una nuova stagione primaverile di eventi dal titolo L’AMACA ON STAGE – SENZA CONFINI, con lo scopo che questi siano di slancio per lo sbocciare di una nuova e diffusa cultura della solidarietà e della fratellanza. Una serie di appuntamenti legati da un filo che li percorre generando un unicum voluto, pensato e realizzato per avvicinare anziché allontanare, unire anziché dividere, creare empatie anziché indifferenze. facendo della conoscenza (di sé, dell’altro e della realtà) il primo passo verso una vera CULTURA DI PACE.
Gli spettacoli interamente gratuiti, grazie anche al sostegno dei partner Steca Energia, Gioielleria Mattetti (Pedaso), Farmacia Astorri (Fermo), Forpelli (Porto Sant’Elpidio) e Edilmolini (Fermo) e al patrocinio del Comune di Altidona, si terranno tutti al Teatro Comunale di Altidona situato nel centro storico del paese con l’intento inoltre di contribuire alla scoperta e riscoperta di luoghi di indiscutibile bellezza storica ed architettonica.

Gli appuntamenti saranno i seguenti:

DOMENICA 17 MARZO ore 18:30
SUPIDORISIKO – Spettacolo a cura della compagnia teatrale di Emergency
Lo spettacolo vuole raccontare in forma semplice e chiara – e, perché no, anche ironica – alcuni aspetti e avvenimenti della guerra e della sua tragicità, che spesso sono dimenticati o ignorati. Stupidorisiko. Una geografia di Guerra è nato dall’idea di diffondere e promuovere i valori della pace e della tolleranza e denunciare il dramma della guerra.
Produzione Emergency Ong Onlus
DOMENICA 31 MARZO ore 18:30
KALIMAT – Di terre e suoni
Il progetto racconta autori di differenti provenienze, lingue e sonorità, tutti accomunati dal rappresentare la diretta espressione di un legame profondo con la propria terra. Arabo, portoghese, berbero, genovese e ladino risuonano nella musica antica del repertorio giudeo-spagnolo, abbracciando un’area geografica che unisce Algeria, Portogallo, Spagna, Tunisia, Italia e Libano.
DOMENICA 7 APRILE ore 18:30
SARABANDA POSTCOMUNISTA in UN MONOLOGO IN JAZZ Un monologo in jazz. Una biografia traslata e musicata sul tema delle radici, sulla condizione dell’emigrante/immigrante. Il passo forzato verso la nuova terra, la nuova cultura e il desiderio di ritrovarsi e riconoscere le proprie radici.
Lo spettacolo si compone di racconti, brani e suoni della tradizione popolare albanese rivisitati in chiave contemporanea.