Alluvione devasta le Marche: ci sono vittime e dispersi

151

La regione colpita fra il pomeriggio di ieri e la nottata da un evento estremo che si è abbattuto in particolare sulle province di Pesaro Urbino e Ancona.Almeno 7 morti e vari dispersi

MARCHE – Una violenta ondata di maltempo si è abbattuta ieri nella  parte settentrionale delle Marche : fiumi e torrenti esondati, alberi caduti, smottamenti e blackout.L’alluvione  ha interessato la parte sud della provincia di Pesaro Urbino e la provincia interna di Ancona con la zona di Sassoferrato. Nel pomeriggio di ieri le aree alluvionate erano quelle più interne, ma  nel corso della serata la situazione è  peggiorata nella fascia costiera, con esondazioni di corsi d’acqua e allagamenti.

La bomba d’acqua ha colpito  in modo drammatico  il comune di Cantiano (PU), dove la pioggia torrenziale ha trasformato le strade in veri e propri torrenti, ha trascinato via le auto.L’acqua è arrivata ai primi piani delle case. Su questa zona sono caduti oltre 400 millimetri di pioggia nel pomeriggio-sera.

Situazione difficile a Sassoferrato, nell’entroterra anconetano, dove è esondato un fiume e le strade sono state invase pericolosamente dal fango. Case e locali allagati, automobili trascinati dalla piena, detriti ovunque, smottamenti. Sul posto i vigili del fuoco che stanno cercando di dare supporto ai cittadini.Sono state molte le richieste di aiuto da parte di persone rimaste bloccate in casa, in particolare in alcune zone di campagna.
Le piogge alluvionali hanno causato disagi anche in numerosi altri comuni Cagli, Frontone, Serra Sant’Abbondio ,Pergola,Fabriano, Arcevia, Serra de’ Conti.

Piena del fiume Misa a Senigallia

A Senigallia, sul litorale a nord di Ancona, ieri sera si è verificata  la piena del fiume Misa in seguito alla discesa a valle delle abbondanti precipitazioni cadute nell’entroterra. In una nota diffusa dopo le 23 dal Comune di Senigallia si legge: “L’acqua inizia ad arrivare nel centro abitato: si ordina a tutti i cittadini di non uscire di casa e di andare ai piani alti. Ponte Garibaldi è completamente ostruito.”

I soccorsi sono coordinati dalle Prefetture, che stanno operando in condizioni estremamente complesse: vigili del fuoco, carabinieri e volontari della protezione civile sono al lavoro  con il primo obiettivo di verificare l’esistenza di dispersi; alcuni automobilisti, bloccati con le auto nel fiume d’acqua, sono stati messi in sicurezza.

Nota dei Vigili del Fuoco

Squadre dei vigili del fuoco al lavoro per il maltempo che sta colpendo la provincia interna di Ancona con la zona di Sassoferrato e la parte sud della provincia di Pesaro Urbino. Quattro sezioni operative in rinforzo alle squadre locali. Esondato nella notte il fiume Misi a Senigallia. Centinaia gli interventi di soccorso effettuate dalle squadre per prestare assistenza alla popolazione

Le vittime dell’alluvione: almeno 7 morti e vari dispersi, tra cui un bambino

L’ondata di maltempo che ha colpito le Marche ha provocato al momento almeno sette vittime e tre dispersi tra cui anche un bambino.Lo ha reso noto il dipartimento della Protezione Civile dopo una verifica con le autorità locali.

Quattro morti si registrano a Ostra (Ancona), una vittima a Trecastelli (An), una a Bettolelle, frazione del comune di Senigallia e una Barbara (An) in quest’ultimo comune risultano anche tre dispersi.

Purtroppo sembra che il numero delle vittime sia destinato a salire.

Aggiornamento delle ore 15.30

La Prefettura di Ancona  ha comunicato alla sala operativa del Dipartimento della Protezione Civile che sale  a nove vittime e 4 dispersi,  di cui due minorenni il bilancio dell’alluvione.Due delle 9 vittime finora accertate sono in corso di identificazione e potrebbero essere ricomprese nel numero dei dispersi.

Aggiornamento delle ore 23.00

La Prefettura di Ancona ha comunicato che sono 10 i morti e 3 i dispersi. Le vittime sono state tutte identificate.Cinquanta al momento i feriti.  Centocinquanta gli sfollati nei comuni colpiti.

Aggiornamento delle ore 15.00 del 17 settembre

Recuperato un corpo a Serra dei Conti: le vittime salgono a 11;  2 sono i dispersi
A Serra de’ Conti è stato trovato dai Vigili del Fuoco il corpo del 47enne di Arcevia  la cui auto, era già stata trovata dentro il fiume Misa. Mancano all’appello un bambino di 8 anni e una 56enne.