Altri tre tour operator aderiscono a Inside Marche Live

110

L’associazione dei tour operator incoming delle Marche il 18 maggio si riunirà a Treia  con l’Amministrazione Comunale  per vagliare  ipotesi di collaborazione nella valorizzazione del territorio e nella promozione turistica

MARCHE – Cresce ancora la “famiglia” di Inside Marche Live, l’associazione dei tour operator incoming delle Marche, che il 18 maggio si riunirà a Treia (MC), insieme all’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Capponi, per studiare ipotesi di collaborazione per la valorizzazione del territorio e la promozione turistica.
Nel periodo più difficile di sempre per il turismo a livello internazionale, ci si prepara alla ripartenza ed entrano a far parte della struttura degli operatori dell’incoming della Regione Marche altri tre tour operator affermati nel panorama regionale, ovvero My Marche Travel, di Ascoli Piceno, tour operator incoming specializzato nella destinazione Marche, con una profonda conoscenza del territorio; Bike division, operatore di Ancona specializzato da oltre 10 anni nell’organizzazione di viaggi per ciclisti e cicloturisti, ed Avalon Tour di Tolentino, che da oltre 20 anni si occupa di creare pacchetti turistici e viaggi su misura sulle Marche.

L’Associazione si riunirà il 18 maggio a Treia, ospite dell’Amministrazione Comunale, per la prima Assemblea dei soci in presenza dopo tanto tempo. E’ stato un periodo di numerosi confronti per Inside Marche Live, che quale realtà più rappresentativa del mondo del turismo organizzato marchigiano, si è rivelata un prezioso interlocutore per le istituzioni regionali ed anche nazionali nel confronto sulle normative e sui piani di rilancio del settore.
Ora si chiede uno sforzo, un forte sostegno alle istituzioni, per salvaguardare definitivamente queste aziende dotate di professionalità molto particolari e che difficilmente potrebbero essere ricreate se non riuscissero a superare la crisi pandemica ed economica. E si chiede un grande impegno sul rilancio della promozione delle Marche in Italia e poi nel mondo.
Nel frattempo le imprese stanno programmando il lavoro – sostiene il Presidente Federico Scaramucci – ovvero creando nuovi prodotti turistici, nuove piattaforme digitali per la promozione delle bellezze della nostra regione, destinate sia al cliente finale che ai tour operator italiani ed esteri.
Prosegue inoltre il confronto sull’avvio della nuova Agenzia regionale del turismo e dell’internazionalizzazione, e segnaliamo la recente uscita di un importante bando promosso dalla Camera di Commercio delle Marche. Si tratta di un bando a cui teniamo molto, perchè dedicato al settore degli operatori dell’incoming (OTIM) per sostenere la promozione dei prodotti turistici delle Marche nei mercati digitali, per cui vogliamo ringraziare in particolare il Presidente della Camera di commercio delle Marche Gino Sabatini, il dott. Massimiliano Polacco e il dott. Roberto Borgiani.
Questi alcuni dei temi caldi che hanno seguito i soci, partecipando alle audizioni in Consiglio regionale sul piano regionale triennale sul turismo e sull’Agenzia, portando l’esperienza e le proposte del comparto del turismo organizzato, oggi uno dei più colpiti dalla pandemia, ma anche tra quelli con maggiori potenzialità di sviluppo.