A Monte San Giusto va in scena “C’era na volta… i mirecol de Sant’Anna”

Sabato prossimo al Teatro Durastante  lo spettacolo in dialetto pesarese

MONTE SAN GIUSTO (MC) – Continua al Teatro Durastante di Monte San Giusto la rassegna “Dialetti Marchigiani a confronto” organizzata dalla Federazione Italiana Teatro Amatori con il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Monte San Giusto.

Sabato 9 novembre alle ore 21.00 sarà in scena lo spettacolo del Teatro Accademia di Pesaro “C’era na volta… i mirecol de Sant’Anna”, di Paolo Cappelloni.

Una storia che affonda le radici all’inizio del secolo scorso, quando nel 1913 l’allora Sindaco della città di Pesaro decise di abbattere le mura roveresche della città per dar modo di ampliare l’antico borgo. Una decisione che si rivela da subito infausta, perchè attaccate alle mura vi erano anche delle abitazioni che avrebbero dovuto seguire la stessa sorte: la demolizione. Tra queste, la sartoria di Antonia Rupetti, che con le sue lavoranti rischierebbe lo sfatto. Un misero destino al quale va data una risposta. Cosa fare? Saranno le donne pesaresi a trovare una brillante soluzione.

La rassegna teatrale in dialetto proseguirà venerdì 15 novembre con la compagnia Teatroclub Amedeo Gubinelli di S. Severino Marche che presenterà “capita a 50…figurate a 20”, mentre sabato 23 novembre si terrà la premiazione finale e lo spettacolo della Compagnia di Avenale “La famiglia”. La giuria tecnica che eleggerà il miglior spettacolo sarà presieduta dal Prof. Fabio Serpilli, grande esperto di dialetti marchigiani. Sulla pagina facebook di Fita Marche le informazioni generali e le descrizioni dei singoli spettacoli in calendario. Il biglietto d’ingresso è di sette euro.