A casa con i Teatri di Sanseverino, le iniziative proposte

12

SAN SEVERINO MARCHE – L’iniziativa “A casa con i Teatri di Sanseverino”, la serie di trasmissioni che utilizza i canali social per cercare di diffondere diversi contenuti culturali attraverso illustrazioni del patrimonio artistico cittadino, inviti alla lettura, rassegne fotografiche e recensioni di libri; propone, per il suo terzo appuntamento, l’incontro con lo scrittore e teologo Vito Mancuso, autore del saggio “La forza di essere migliori”, edizioni Garzanti, diverse volte ospite di molti eventi culturali in città.
Intervistato in videoconferenza dal direttore artistico dei Teatri di Sanseverino, Francesco Rapaccioni, che ha ideato l’iniziativa in questo periodo in cui tutti dovrebbero restare a casa, Mancuso parla del silenzio, a volte irreale, con il quale siamo costretti a fare i conti: “Il silenzio non è solo assenza di parole perché la mente, quando siamo chiusi in casa, è come un formicaio di pensieri che si accumulano uno sull’altro. La mente è come un albero pieno di scimmie urlatrici, il silenzio esteriore non coincide per forza con quello interiore e allora occorre lavorare per far questo. Questi giorni ci potrebbero insegnare ad ottenere non solo il silenzio esteriore ma anche quello interiore” – è il messaggio dello scrittore che, sottolinea ancora nella sua video intervista – “Nelle situazioni limite emergono le cose più potenti ma anche quelle più terribili di ciascuno di noi. Sono situazioni nelle quali emerge la fragilità e la ricchezza di ciascuno di noi”.
Per chi volesse vedere il video completo basterà collegarsi sulla pagina Facebook dei Teatri dei Sanseverino
https://www.facebook.com/iteatridisanseverino/videos/492767314936080/.

Vito Mancuso è un teologo italiano. È stato docente di Teologia moderna e contemporanea alla facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano dal 2004 al 2011; dal 2013 al 2014 è stato docente di Storia delle dottrine Teologiche all’Università degli Studi di Padova; dal 2009 al 2017 ha collaborato con il quotidiano La Repubblica. I suoi scritti hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, in particolare “L’anima e il suo destino” (Raffaello Cortina, 2007),”Io e Dio Una guida dei perplessi” (Garzanti, 2011), “Il principio passione La forza che ci spinge ad amare” (Garzanti 2013), “Dio e il suo destino” (Garzanti 2015), quattro bestseller da oltre centomila copie con traduzioni in altre lingue e una poderosa rassegna stampa, radiofonica e televisiva. Il suo pensiero è oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, sia in campo etico sia in campo strettamente dogmatico.

Nella foto: lo scrittore Vito Mancuso e il direttore artistico Francesco Rapaccioni