38enne accoltellato per liti di condominio a Monteprandone, arrestato l’aggressore: è un 65enne

MONTEPRANDONE (ASCOLI PICENO) – Un 38enne è stato accoltellato l’altra sera a Centobuchi di Monteprandone probabilmente per motivi riconducibili a dissapori in un condominio. L’uomo, sposato, padre di tre figli, è ora fuori pericolo dopo essere stato sottoposto a un intervento chirurgico all’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto del Tronto dov’era stato trasportato d’urgenza da sanitari del 118.

Per l’accusa di tentato omicidio, i carabinieri hanno arrestato l’autore dell’aggressione, un 65enne originario di Catania ma da tempo residente nel Piceno. La pugnalata sferrata con una lama di 10 cm non ha leso organi vitali. Si sarebbe trattato, secondo una prima ricostruzione, di agguato.

L’aggredito, nonostante fosse ferito, è riuscito a disarmare l’aggressore, noto alle forze dell’ordine per precedenti risalenti agli anni ’90. Rinvenuto sul posto il coltello che è stato sequestrato così come gli indumenti dei due soggetti. Indaga la Procura di Ascoli.