Macerata, affidata la progettazione della rete di mobilità ciclistica

5

MACERATA – È stata affidata all’architetto Omar Pasquinelli la progettazione esecutiva della rete di mobilità ciclistica che si svilupperà all’interno del territorio comunale e che è stata finanziata per 3.033.000,00 euro dal CIS (Contratto Istituzionale di Sviluppo) Sisma a valere sul Fondo di Coesione e Sviluppo. L’incarico, per circa 77mila euro, affida al professionista la progettazione definitiva ed esecutiva, la direzione dei lavori, la verifica e il collaudo tecnico-amministrativo dell’intervento.
«Procede in modo spedito l’iter per la realizzazione della rete di mobilità ciclistica che interesserà la nostra città ed entro il 2023 sarà affidato il cantiere dei lavori – ha commentato l’assessore con delega alle Ciclovie Paolo Renna -. Ci tengo a sottolineare che l’affidamento di progettazione all’architetto è stato eseguito anche con l’applicazione della relativa scontistica come previsto dal D.M. 17.06.2016 e questo ha permesso un risparmio del 35%».
L’anello ciclopedonale, che si congiungerà anche con le ciclovie Marche, collegherà le vallate del Chienti e del Potenza e permetterà di valorizzare tutto il territorio a partire dalle bellezze paesaggistiche e naturalistiche fino alle attività di ristorazione e commerciali. Con questo importante intervento, la volontà dell’Amministrazione è di promuovere un turismo sempre più sostenibile che permetta a Macerata di diventare un polo di attrazione turistica per gli amanti delle due ruote.
Il progetto permetterà anche di valorizzare le zone verdi e i parchi della città – saranno interessati il parco urbano di Collevario, l’area verde e il parco urbano di Fontescodella e il parco di Villa Lauri -, il centro storico, i quartieri e le frazioni. L’intervento sarà interessato inoltre da una programmazione per lotti successivi.
I percorsi ciclopedonali si sviluppano in modo congiunto con un altro intervento in atto da parte della Comunità Montana Potenza Esino Musone: oltre infatti al percorso ciclabile saranno anche realizzate delle stazioni di ricarica per le bici elettriche e la segnaletica dedicata.