Ascoli, “Lo sport ti rimette al mondo”: presentato il progetto

19

ASCOLI PICENO – “Lo sport ti rimette al mondo”. E’ questo il titolo di un progetto vincitore del bando “SPORT DI TUTTI – Carceri”, iniziativa promossa dal Ministro per lo Sport e i Giovani Andrea Abodi attraverso il Dipartimento per lo Sport in collaborazione con Sport e Salute SpA, la società dello Stato per la promozione dello sport e dei corretti stili di vita.

La società sportiva capofila del progetto è U.S. ACLI Nicola A.S.D. APS che, in collaborazione con i partner: Comune di Ascoli Piceno, Comitato territoriale Csi di Ascoli Piceno, Associazione Centro Famiglia Odv, U.S. Acli provinciale Ascoli Piceno, porterà avanti un programma sportivo che prevede le seguenti attività per i detenuti adulti della Casa Circondariale di Ascoli Piceno.

Alla conferenza stampa di presentazione del progetto erano presenti il presidente di U.S. ACLI Nicola A.S.D. APS Sandro Tortella, il presidente di Csi Ascoli Piceno Antonio Benigni, il coordinatore del progetto Giulio Lucidi, l’assessore alle politiche sociali del Comune di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni, il rappresentante di Sport e Salute Spa Giorgio Allegrini, vari rappresentanti della rete di partenariato allestita per realizzare il progetto.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività previste dai protocolli d’intesa sottoscritti con il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria (“DAP”) e con il Dipartimento per la Giustizia Minorile e di Comunità (“DGMC”). Il Progetto, che ha durata di 18 mesi, si propone di supportare le Associazioni e le Società Sportive Dilettantistiche e gli Enti del Terzo Settore di ambito sportivo per promuovere la salute e il benessere psico[1]fisico, facilitando il recupero dei detenuti attraverso lo sport quale strumento educativo e di prevenzione del disagio sociale e psicofisico, di sviluppo e di inclusione sociale, di recupero e di socializzazione, di integrazione dei gruppi a rischio di emarginazione e delle minoranze.

Le attività sono più strettamente sportive (calcio, scacchi, ginnastica, etc), tirocini per i detenuti, corsi per allenatori e arbitri di calcio, attività Educativa e Socio-Psico-Pedagogica, acquisto di attrezzature.