Arriva nelle scuole di Falconara “Volontari per Natura”, il progetto di Legambiente per diffondere la cultura del volontariato

FALCONARA – È partito con successo questa mattina nelle scuole primarie di Falconara Marittima “Volontari per Natura”, il progetto nazionale di Legambiente, finanziato dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali, che punta a diffondere la pratica del volontariato tra gli under 36 realizzando un grande progetto di monitoraggio scientifico partecipato.

Sono ben 26 le classi delle scuole Primarie e Secondarie di I grado e distribuite tra i tre Istituti Scolastici Comprensivi della città, per un totale di oltre 500 alunni, che hanno scelto di affrontare l’indagine e il monitoraggio su uno o più campi d’azione interessati dal progetto: acqua, aria, legalità, arte e biodiversità.

Le lezioni di questa mattina, che si sono svolte nella classe IV della scuola primaria “Mercantini” e nelle tre classi IV della scuola “Leonardo da Vinci” sotto l’attenta guida di Marina Galeassi, neoeletta presidente del circolo falconarese “Martin Pescatore”, si sono concentrate in particolare sui temi della qualità dell’aria e dei livelli di inquinamento atmosferico. Argomenti di estrema attualità e urgenza, dal momento che il territorio ricade in un’area ad elevato rischio di crisi ambientale a causa della concentrazione di infrastrutture ed industrie fortemente impattanti.

I giovani studenti, infatti, hanno mostrato grande interesse per le tematiche affrontate e hanno partecipato attivamente alla lezione, ponendo domande su come prevenire le cause dell’inquinamento e ridurre i consumi inutili. Al termine della mattinata, inoltre, compilando alcuni questionari, all’unanimità hanno definito insufficiente la qualità dell’aria che respirano, valutandola quattro e mezzo su dieci e individuando perfettamente le fonti di inquinamento.

Al termine dell’incontro, vivace ed animato, i rappresentanti del Circolo Legambiente hanno consegnato agli scolari i drappi bianchi di 80X50 cm da esporre all’esterno degli edifici scolastici per misurare il livello di smog e si sono dati appuntamento prima del termine dell’anno scolastico per controllare, con l’aiuto di una scala colorimetrica, il colore raggiunto dopo diverse settimane.

“Il nostro circolo – ha aggiunto Marina Galeassi, presidente del circolo Legambiente di Falconara – incoraggiato dai risultati ottenuti e dalla straordinaria sensibilità mostrata dagli studenti su questi temi, intende mettere in cantiere nel prossimo futuro altri progetti di diffusione dei valori ambientali tra i più giovani, che auspichiamo possano accompagnare le proprie famiglie nella transizione verso un modello di comportamento rispettoso dell’ambiente e responsabile nell’utilizzo delle risorse”.

Le scuole e le classi che hanno aderito al progetto sono: le classi I-II-III-IV della Scuola Primaria “A. Moro”, la classe IVA della Scuola Primaria “Mercantini” e le classi IC, IF, ID, IIA, IB e IIB della Scuola Secondaria di I Grado “G.Ferraris” dell’I.C. “G.Ferraris”; la classe IVA della Scuola Primaria Leopardi, la Scuola Secondaria di I grado C.G. Cesare dell’I.C. Caio Giulio Cesare e le classi IVA, IVB e IVC della Scuola Primaria “Leonardo da Vinci” dell’I.C. “ Raffaello Sanzio”.