Tenta rapina a mano armata, bloccato un 33enne incensurato

59

ASCOLI PICENO – Un uomo armato di pistola ha tentato di rapinare l’ufficio postale di via Sassari ad Ascoli Piceno, ma un cliente è riuscito a dare l’allarme e il rapinatore è stato arrestato dalla polizia, mentre cercava di allontanarsi. Si tratta di un 33enne incensurato, la pistola calibro 765 è risultata vera e carica, di proprietà del padre, collezionista di armi. Per ordine della Procura di Ascoli Piceno, è stato rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto con l’accusa di tentata rapina aggravata e porto abusivo d’arma.

Il 33enne ha cercato di farsi consegnare i soldi minacciando il personale della filiale e i clienti, ma nelle fasi cruciali uno di loro ha chiamato nella concitazione del momento il 118, che però ha smistato subito la chiamata al 113. Nel giro di pochi minuti sono giunti sul posto gli agenti della Squadra Mobile e della Volante. Ai poliziotti ha riferito di problemi personali che pensava di risolvere rapinando l’ufficio postale. Una versione al vaglio degli investigatori.