Sosta selvaggia tra Elcito e Canfaito, scattano i controlli

21

SAN SEVERINO MARCHE – Presidi di volontari e controlli da parte delle forze dell’ordine contro la sosta selvaggia tra Elcito e Canfaito, nel territorio della Riserva naturale regionale gestita dall’Unione Montana Potenza Esino e Musone, nei fine settimana di ottobre e novembre, solitamente scelti da decine e decine di turisti per ammirare il foliage autunnale.
Questa mattina si è tenuta in Comune una riunione, cui hanno preso parte il sindaco di San Severino Marche, Rosa Piermattei, l’assessore comunale alla Sicurezza, Jacopo Orlandani, i comandanti dei Carabinieri, dei Carabinieri Forestali, della Polizia Locale e i referenti dei volontari del gruppo comunale di Protezione Civile e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, per pianificare una serie di attività, fino al 15 novembre prossimo, pensate per scongiurare episodi registrati anche nelle ultime settimane e pericolosi per l’ambiente oltre che per la pubblica incolumità.
Da domani (sabato 24 ottobre) al 15 novembre prossimo pattuglie delle forze dell’ordine e volontari saranno in azione, nelle giornate di sabato e domenica, per far sì che siano rispettati i divieti di sosta lungo la strada che dall’Abbazia di Valfucina porta ad Elcito e lungo la strada che dal monumento ai caduti porta alla faggeta di Canfaito.
Nell’abitato di Elcito questo week end, inoltre, potranno parcheggiare solo i residenti. Per i trasgressori sono previste sanzioni e rimozione forza delle autovetture qualora queste non dovessero permettere il transito dei mezzi soccorso.