Rompe i vetri del bus e poi aggredisce gli agenti, 38enne arrestato ad Ancona

ANCONA – Chiede all’autista di un autobus di di farlo scendere, con il mezzo ancora in corsa, rompe a calci i vetri delle portiere e poi aggredisce i poliziotti. E’ accaduto nella zona del Piano San Lazzaro dove gli agenti della Squadra Volanti della Questura hanno arrestato un 38enne pregiudicato, in preda ai fumi dell’alcol, che ha tentato anche di colpirli a calci e pugni: sono stati contestati i reati di danneggiamento aggravato, resistenza a pubblico ufficiale, attentato alla sicurezza dei trasporti, interruzione di pubblico servizio e oltraggio a pubblico ufficiale.

Il 38enne aveva il volto parzialmente coperto da occhiali e sciarpa: mentre parlava e imprecava al telefono, ha chiesto insistentemente all’autista di scendere per poi rompere a calci la porta del bus e tentare di uscire con il rischio di ferirsi. L’autista ha fermato il mezzo e gli agenti sono intervenuti. Il 38enne ha scaraventato a terra un cassonetto e poi ha tentato di sferrare pugni e calci ai poliziotti che lo hanno bloccato.