Urbino, in Piazza Duca Federico due esibizioni inerenti la cultura giapponese

114
Urbino, in Piazza Duca Federico due esibizioni inerenti la cultura giapponese
Urbino, in Piazza Duca Federico due esibizioni inerenti la cultura giapponese

URBINO – La cultura giapponese passa anche attraverso le esibizioni che hanno come protagonista il taiko, un particolare tamburo che suonato con maestria ci porta ritmi e sonorità che non possono lasciare indifferenti il pubblico. A Urbino giovedì 5 gennaio, in Piazza Duca Federico, alle 16, sarà possibile assistere dal vivo a una straordinaria dimostrazione con il taiko a cura di Munedaiko, un gruppo di studio dedicato alla pratica del tamburo tradizionale giapponese.   L’iniziativa  si svolge grazie alla collaborazione fra la Libera Università Okido Mikkyo Yoga e Urbino International Centre, e si colloca nell’ambito del programma stilato per celebrare i 150 anni dei rapporti diplomatici fra Giappone e Italia.

Altra iniziativa che si svolgerà all’aperto, sempre in Piazza Duca Federico, è quella di domenica 8 gennaio alle 12, quando si terrà una dimostrazione di Kendo, a cura dell’Associazione Shingen di Fano. Il Kendo, ovvero “la via della spada”, esprime l’essenza delle arti di combattimento giapponesi. Nella tradizione giapponese, fin dal XII secolo la spada, il tiro con l’arco e l’equitazione era  parte fondamentale del patrimonio di abilità in cui un soldato doveva eccellere. Il Kendo si sviluppò sotto una forte influenza del buddhismo Zen, per cui il combattente sentiva l’indifferenza della propria vita nel bel mezzo della battaglia.  Oggi nelle esibizioni, al posto della classica katana si usano delle specifiche spade di legno.

Ricordiamo che in occasione delle celebrazioni dedicate al rapporti fra Giappone e Italia, a Urbino, nella Casa della Poesia, dall’8 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017, è in corso la mostra fotografica di Paola Ghirotti e la mostra di sculture in ceramica di Marcello Pucci. Inoltre, sempre nella Casa della Poesia, è in corso un programma di conferenze che si concluderanno il 7 gennaio, quando interverrà Alessia Cerantola, sul tema “Il Giappone verso i giochi olimpici 2020” (ore 17), e Junko Terao, su “Il Giappone nei media italiani: una storia di fascinazione e stereotipi” (ore 18.30).