Terremoto, “In Cammino per Camerino”: partita la marcia di solidarietà

Da San Severino a Camerino  in segno di vicinanza alla popolazione e alle imprese colpite dal sisma

SAN SEVERINO MARCHE – E’ partita ancora una volta da San Severino Marche, dopo il ritrovo e la registrazione dei partecipanti nel suggestivo chiostro di San Domenico, la marcia solidale “In Cammino per Camerino”, iniziativa nata in segno di solidarietà e vicinanza alla popolazione e alle imprese colpite dal terremoto del 2016. La manifestazione, alla sua terza edizione, farà ritorno in città il 5 maggio dopo aver percorso a piedi un anello di 80 chilometri.
La prima tappa arriverà a Camporotondo di Fiastrone passando per Serrapetrona poi si proseguirà domani (3 maggio) fino a Valfornace per giungere da qui a Camerino il 4 maggio e fare ritorno infine a San Severino Marche il 5 maggio, nel pomeriggio.

“Il nostro è un movimento nato per far conoscere la bellezza e le ferite del nostro fragile entroterra al resto d’Italia e per mantenere alta l’attenzione sul dopo terremoto – spiegano i promotori dell’iniziativa, sottolineando – Saremo felici di rivedere chi ha già partecipato e di incontrare nuove persone che sceglieranno di dare un sostegno concreto oltre che simbolico a queste zone”.

Una manifestazione silenziosa e pacifica attraverso i sentieri lungo i boschi, le strade di campagna e solo brevi tratti di asfalto. Ad accompagnare il gruppo lungo tutto il percorso gli iscritti al Collegio delle Guide Alpine ma anche le guide Federtrek e i soci del Cai di San Severino Marche e Camerino.
A salutare alla partenza i partecipanti sono intervenuti il vice sindaco e assessore ai Servizi Sociali, Vanna Bianconi, e l’assessore al Turismo, Jacopo Orlandani. L’iniziativa è patrocinata anche dal Comune di San Severino Marche