Scossa 3.9 tra Marche e Umbria, scattano le evacuazioni delle scuole

60

Terremoto sismaASCOLI PICENO – Con la scossa di magnitudo 3.9 registrata oggi alle 12:52 a cavallo fra Umbria e Marche (Norcia e Castelsantangelo sul Nera i Comuni dell’epicentro), in alcune scuole sono scattate le procedure di evacuazione di bambini e ragazzi, a scopo prudenziale.

E’ successo ad esempio nell’istituto comprensivo ‘Malaspina’ di Ascoli Piceno, dove i bambini delle elementari avevano fatto un’esercitazione antisismica poco prima della scossa.

Qualche secondo dopo la ‘botta’ delle 12:52 la simulazione è diventata reale, con vari genitori accorsi a riprendere i figli in anticipo. Nessun danno, nessun crollo, ma l’ennesima dimostrazione che con lo sciame sismico iniziato il 24 agosto scorso bisogna imparare a convivere forse ancora per mesi.