San Severino aderisce all’iniziativa del Wwf “Earth Hour” 2020

14

SAN SEVERINO – Sessanta minuti di buio per accendere l’attenzione su di una problematica mondiale. Anche la Città di San Severino Marche domani (sabato 28 marzo) aderisce all’iniziativa del Wwf “Earth Hour”, il più grande evento globale sui temi della sostenibilità che, dalle 20,30 alle 21,30, farà spegnere la facciata del palazzo del Municipio, in piazza Del Popolo.
“Un gesto simbolico – spiega il sindaco, Rosa Piermattei – che ci vedrà uniti alle comunità di tutto il mondo nell’opera di sensibilizzazione e, dunque, nella lotta ai cambiamenti climatici, argomento che interessa da vicino tutti noi”.
“Earth Hour”, iniziativa che giunge quest’anno alla sua dodicesima edizione, è nata come evento simbolico per evidenziare l’urgenza e la necessità di contrastare e arrestare il cambiamento climatico. Le luci di migliaia di edifici, palazzi e monumenti, si spegneranno dal Pacifico alle coste atlantiche.
Lo scorso anno la campagna del Wwf ha registrato un record di partecipanti: ben 190 tra paesi e territori in cui enti pubblici, aziende, cittadini e organizzazioni si sono mobilitati spegnendo circa 18mila monumenti ed edifici simbolo. Solo in Italia all’iniziativa hanno aderito circa 450 Comuni.
Il cambiamento climatico è una delle minacce più devastanti per gli ecosistemi, la biodiversità, la straordinaria ricchezza della vita sulla terra.
L’Amministrazione settempedana è particolarmente sensibile alla difesa dell’ambiente e alle questioni legate al clima. Nel 2017 il primo cittadino ha firmato il Patto dei sindaci per l’ambiente, lo scorso anno è stato premiato a Roma per aver contribuito attivamente alle politiche di transizione energetica ma anche di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici grazie al progetto “Empowering”.