Pollenza, “Marche-ting Demotivational Show” al Teatro Verdi

Il digital – guru di Macchini il 14 dicembre ,nell’ambito di  “Marche InVita”,  farà conoscere   le contraddizioni e gli eccessi del mondo della comunicazione

POLLENZA – Venerdì 14 dicembre alle 21.15 al teatro Verdi di Pollenza Piero Massimo Macchini porterà in scena “Marche-ting Demotivational Show” nell’ambito del progetto Marche InVita, cartellone di spettacoli dal vivo per la rinascita dal sisma, organizzato dalla Regione Marche/Assessorato alla Cultura e Turismo, in collaborazione con MiBACT-Direzione Generale Spettacolo, Consorzio Marche Spettacolo e AMAT.
Il mini tour del digital guru (spettacoli a ingresso libero) è iniziato lo scorso agosto da San Severino Marche, passando poi da Servigliano e Offida: “Marche-ting è uno spettacolo di energia pura – dichiara Piero Massimo Macchini – in cui mi trasformo in un vero e proprio motivatore, sia dal punto di vista tecnico manageriale che di crescita personale, e perché no, fino ad arrivare all’anima! La forza di Marche-ting è il suo linguaggio diretto, tratta temi importanti, ma si ride e si prendono anche appunti”.

Aggiunge l’attore: “Dal nostro punto di vista far ripartire le Marche passa anche dal riportare un concetto semplice ma incisivo come “scarpe grosse e cervello fino”. La ripartenza sarà possibile non solo grazie alle necessarie risorse per la ricostruzione, ma si potrà realizzare anche se saremo pronti a vivere un cambiamento. Infatti Marche-ting ti fa riflettere, ma ti infonde anche quell’energia per migliorare ciò che stai vivendo e quello che hai”.

Secondo Priscilla Alessandrini, marketing manager al suo debutto alla regia di uno spettacolo teatrale, “portare gente nei territori colpiti dal sisma è una gran bella azione, ma siamo convinti che ci sia bisogno anche di tanta formazione per gli attori del luogo. Sono veramente grata per l’occasione offerta dalla Regione di contribuire, nel nostro piccolo, al progetto di ripresa per queste aree. Marche-ting – spiega Alessandrini – è uno spettacolo di meta marketing che fa crescere sorridendo. Tramite “l’assurdo”, affronta temi di cui si parla ancora troppo poco e deride concetti che invece troppo spesso sono considerati dogmi. La sola verità – dice – è che la verità non esiste. Nemmeno per la ripresa della nostra regione. Sono invece sicura che muovendosi in più direzioni e su più fronti, sarà possibile riprendere ritmo e dinamicità, ottenendo ottimi risultati”.

Con la sua lucida semplicità, il Provincialotto interpretato da Macchini porta a galla le contraddizioni e gli eccessi del mondo della comunicazione attraverso un viaggio guidato dai 4 capisaldi del marketing (prodotto, posizionamento, prezzo, promozione), in cui si prenderà gioco del fenomeno contemporaneo dei Guru Digitali e illuminerà il pubblico con la sua personalissima visione del marketing 3.0.
L’ingresso allo spettacolo è gratuito, ma occorre prenotare chiamando i n. tel. 0733 549936 o tel. 349 473082