Macerata, “Presente liberale”: dal 6 dicembre la prima edizione

14

Al Teatro della Filarmonica, nel primo appuntamento del Festival nazionale del libero pensiero sarà ospite Nicola Porro, che presenterà anche il suo ultimo libro “Il Padreterno è liberale”

MACERATA – Prende il via martedì 6 dicembre 2022, alle ore 21.15, presso il Teatro della Filarmonica di Macerata, la prima edizione di “Presente liberale. Festival nazionale del libero pensiero”. Si tratta di un format nuovo per la città di Macerata, nato da un serio e approfondito lavoro sulle idee avviato dall’assessorato al Turismo, Sport ed Eventi e sviluppato in collaborazione con la casa editrice Liberilibri.
«“Presente liberale” rappresenta una novità assoluta nel panorama nazionale e fornisce un inedito punto di vista sul contemporaneo e siamo contenti di avere, come primo ospite, il giornalista Nicola Porro – ha detto il sindaco Sandro Parcaroli –. Daremo vita, grazie alla preziosa collaborazione della casa editrice Liberilibri, a un laboratorio di idee che sarà in grado di sviluppare discussioni e confronti su tematiche attuali e non solo.»
Spiega l’assessore Riccardo Sacchi: «Ho avvertito l’esigenza morale e politica di avviare un’esperienza che abbiamo l’ambizione di far crescere, affinché possa diventare nel tempo un vero e proprio festival e, come tutti noi ci auguriamo, un punto di riferimento nel nostro territorio e anche in Italia, un momento di riflessione aperto a tutti senza pregiudizi né censure, come recita il sottotitolo della prima conferenza.
L’obiettivo è di riempire uno spazio offrendo ai maceratesi, ma non solo, l’opportunità di poter conoscere più da vicino un mondo poco indagato e purtroppo poco noto. Un’operazione virtuosa e un valore aggiunto per una città che vuole crescere e distinguersi per la qualità delle proprie offerte turistico-culturali secondo un progetto organico. Abbiamo potuto giovarci fortunatamente della consulenza della Liberilibri, la casa editrice maceratese che è stata definita un faro del pensiero liberale in Italia e che, con le sue pubblicazioni, da quasi quarant’anni rappresenta un fiore all’occhiello culturale della città, un’eccellenza che siamo orgogliosi di valorizzare».
“Presente liberale” nasce proprio dall’urgenza di creare quello spazio di incontro che mancava con ospiti di alto profilo su tematiche della contemporaneità (dalla politica alla filosofia, dall’economia alla giustizia, alla cultura) viste da una prospettiva differente rispetto al pensiero unico dominante. Scrittori, giornalisti, economisti, docenti, intellettuali di caratura nazionale e internazionale saranno dunque i protagonisti del futuro festival che si inserisce coerentemente nella politica dei Grandi Eventi cittadini, che ha fra i propri obiettivi anche quello di incrementare il richiamo turistico delle proposte già esistenti con nuovi target di pubblico da accogliere in città.
La parola “presente” è ricca di implicazioni e sta a significare, anzitutto, la volontà di parlare della nostra realtà contemporanea, di viverla appieno e di aprire su di essa un confronto libero e critico.
Allo stesso tempo, sta anche a ribadire che il pensiero liberale esiste, è “presente”, vitale, e corrisponde a un modo di essere, di vivere e di affrontare ciò che succede intorno a noi con una visuale lontana da qualsiasi conformismo.

«Non sono molte le opportunità in Italia di confrontarsi su tali questioni – afferma il direttore editoriale della Liberilibri Michele Silenzio di ascoltare punti di vista alternativi che escano dai soliti schemi imposti dalla politica. Il liberalismo travalica i confini per sua stessa definizione, va oltre gli schieramenti stereotipati, è una categoria del pensiero che abbraccia opinioni di diversa natura. Abbiamo quindi accolto con entusiasmo la proposta di collaborare con il Comune di Macerata alla realizzazione di “Presente liberale”, un riconoscimento importante del lavoro di diffusione delle idee che stiamo portando avanti da tanti anni».
L’appuntamento inaugurale, intitolato “Essere liberali oggi. Abbattere pregiudizi e censure”, vede come protagonista un ospite di assoluto rilievo, il giornalista e conduttore televisivo Nicola Porro, liberale doc e allievo di Antonio Martino, al quale ha dedicato il suo ultimo libro in uscita in questi giorni, Il Padreterno è liberale, che presenterà in anteprima proprio a Macerata.
Ai saluti del sindaco della Città di Macerata Sandro Parcaroli seguiranno gli interventi dell’assessore al Turismo, allo Sport, agli Eventi della Città di Macerata Riccardo Sacchi e del direttore editoriale della Liberilibri Michele Silenzi.
“Presente liberale” avrà luogo due volte l’anno e si arricchirà via via di incontri, appuntamenti ed eventi collaterali. La prossima edizione, prevista per la primavera 2023, sarà dedicata nello specifico all’approfondimento dei temi della giustizia, con la partecipazione di relatori di altissimo spessore.