Macerata, Giorno della Memoria: le iniziative dell’Università

12

MACERATA – In vista del Giorno della Memoria 2024, l’Università di Macerata ha organizzato due iniziative aperte al pubblico, per riflettere e approfondire una delle pagine più nere della storia Umana attraverso testimonianze, letture e approfondimenti multidisciplinari, così da trasformare la memoria del passato in chiave per costruire un futuro di pace.

Il primo appuntamento è per oggi, lunedì 22 gennaio, alle ore 11.30 a Palazzo Ugolini in corso Cavour 2, nell’aula che dallo scorso anno l’Ateneo ha voluto intitolare a Edith Bruck, la scrittrice e poetessa sopravvissuta ai campi di sterminio nazisti. Dopo il saluto del rettore John McCourt, introdotto dal direttore del Dipartimento di Studi Umanistici Roberto Mancini, interverrà Emanuele Fiano, direttore scientifico della Fondazione Fossoli di Carpi e membro della Comunità ebraica di Milano.

La seconda iniziativa è una tavola rotonda organizzata in collaborazione con il Comune di Macerata, la Prefettura e l’Istituto per la resistenza e l’età contemporanea sul tema “Dopo Auschwitz. La lezione genocidaria nel XXI secolo”: per giovedì 25 gennaio, alle ore 17:00 alla biblioteca di Ateneo nel Palazzo del Mutilato, piazza Oberdan 4. Sarà un approfondimento multidisciplinare che vedrà confrontarsi docenti di varie discipline, introdotti dal rettore John McCourt, dal prefetto Isabella Fusiello, dall’assessore alla cultura Katiuscia Cassetta e dal presidente dell’Istituto storico Juri Meda. Interverranno, quindi, i docenti di diritto romano Pierangelo Buongiorno, di diritto internazionale Andrea Caligiuri, di storia contemporanea Annalisa Cegna, di filosofia politica Natascia Mattucci, di critica letteraria e letterature comparate Michela Meschini e di lingue e letterature anglo-americane Tatiana Petrovich Njegosh.

I programmi sono disponibili ai seguenti link

22 gennaio, ore 11:30

Aula Edith Bruck. Palazzo Tucci | Corso Cavour 2

Una memoria per la pace. Ricordare la Shoah per una società senza vittime

25 gennaio, ore 17:00

Sala Sbriccoli del Casb | Piazza Oberdan, 4

Dopo Auschwitz. La lezione genocidaria nel XXI secolo