Fermo, “Piccoli gesti, grandi crimini”: il Comune aderisce alla campagna di Marevivo

59

Previsti due nuovi progetti di educazione ambientale:la campagna contro l’abbandono di mozziconi di sigaretta e un programma di cura fitosanitaria degli alberi

FERMO – E’ denominata “Piccoli gesti, grandi crimini” la  campagna nazionale di sensibilizzazione contro l’abbandono di mozziconi di sigaretta nell’ambiente promossa da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco Italia con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica e di ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. L’iniziativa più in generale  punta a richiamare l’attenzione dei  cittadini sui rischi legati all’abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni nell’ambiente.

Alcuni dati forniti da Mare Vivo:

Secondo un rapporto di Ocean Conservancy (2016), nel 2015 in un solo giorno sono stati raccolti 5 milioni di mozziconi sulle spiagge di oltre 100 paesi.Nel Mediterraneo i mozziconi rappresentano il 40% dei rifiuti (il 9,5% sono bottiglie di plastica, l’8,5% sacchetti di plastica, il 7,6% lattine di alluminio). I filtri non sono biodegradabili, diventano microplastiche e rimangono nel mare per sempre. Il littering è una delle cause di inquinamento dei nostri mari e delle nostre spiagge. I mozziconi sono uno dei rifiuti più ritrovati sulle spiagge, rilasciano sostanze nocive nel mare creando danni importanti all’ecosistema marino.

L’Amministrazione Comunale di Fermo, nell’ambito delle iniziative intraprese  sui temi ambientali, a maggio e giugno porterà avanti due progetti ecologici: adesione  alla campagna contro l’abbandono di mozziconi di sigaretta e un programma di cura fitosanitaria degli alberi.

“Campagna ad alto impatto visivo e con notevole diffusione mediatica che vedrà Fermo nel prossimo mese protagonista con una serie di iniziative ad hoc – ha detto l’assessore l’Assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Ciarrocchiuna campagna nazionale che vedrà selezionate solo 3 Città (Fermo, Bari e Catania) per sensibilizzare i cittadini sui rischi legati al littering, ovvero l’abbandono, deliberato o involontario, di rifiuti di piccole dimensioni in spazi pubblici o aperti come strade, piazze, parchi, spiagge. L’obiettivo è di contribuire a limitare l’inquinamento generato dall’abbandono dei mozziconi di sigaretta stimolando ed abituando i cittadini a uno stile di vita ecologicamente sostenibile, secondo le direttive della Comunità Europea e della normativa nazionale e regionale”.

Sarà allestita e simulata una vera e propria “scena del crimine” sui danni all’ambiente in Piazza del Popolo.

In aggiunta, nel solco già tracciato con le scuole, la progettualità del settore prosegue con un’altra iniziativa innovativa di tipo fitosanitario, per applicare in questi giorni un metodo di lotta biologica agli afidi delle piante di particolare pregio storico ambientale, appartenenti al patrimonio arboreo comunale.