Civitanova, festa da ballo e assembramento: chiuso chalet per cinque giorni

17

Continuano i controlli della Polizia per contrastare le feste da ballo organizzate in violazione delle norme anti Covid-19

CIVITANOVA MARCHE (MC)  – Continuano i controlli della Questura di Macerata nei confronti di locali pubblici e privati per il contrasto a feste da ballo organizzate nonostante i divieti e gli appelli a comportamenti “corretti” e di “massima prudenza” volti al contenimento della diffusione dell’epidemia di Covid-19.
Nella tarda serata di ieri, i poliziotti della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura, poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitanova Marche e della Polizia Scientifica hanno proceduto ad effettuare una serie di controlli nei confronti dei locali della predetta località balneare. Nel corso dell’attività, è stato riscontrato che all’interno di un noto chalet del lungomare sud, era in atto una vera e propria festa da ballo con la presenza di numerose persone distribuite tra l’interno del locale e le adiacenti pertinenze, nella completa inosservanza della normativa anti-covid che non solo vieta gli assembramenti, ma anche lo svolgersi di feste da ballo. Nello specifico è stato contestato ai gestori l’assembramento delle centinaia di persone senza nessuna protezione individuale e l’attività di ballo che era in pieno svolgimento al momento del controllo. Immediata è scattata la chiusura del locale che dovrà rimanere chiuso per cinque giorni anche al fine di evitare la protrazione o la reiterazione della violazione.