Civitanova, ferroviere aggredito e rapinato: arrestato uno dei 4 malviventi

35

E’ in corso l’identificazione degli altri tre uomini 

CIVITANOVA MARCHE –  Questa mattina alle ore 05.00 circa, all’interno della sala di attesa della locale stazione ferroviaria, un controllore delle Ferrovie, un 45enne residente in provincia, invitava alcuni cittadini magrebini intenti a fumare ad uscire dalla sala o a spegnere le sigarette.
Anzichè ottemperare al suo invito, il gruppo composto da quattro cittadini extracomunitari, verosimilmente magrebini, lo aggrediva prima all’interno della sala d’aspetto e successivamente nel piazzale antistante la stazione dove la vittima aveva provato a scappare per sottrarsi all’aggressione. Il ferroviere veniva colpito con calci e pugni dai quattro che prima di darsi alla fuga gli strappavano il borsello contenente il portamonete con i documenti ed alcune centinaia di euro e un altro zaino in cui erano custoditi un tablet utilizzato per lavoro.
Il controllore contattava immediatamente il numero di emergenza chiedendo aiuto e con immediata prontezza intervenivano, grazie al dispositivo di sicurezza predisposto per le festività natalizie tutti gli uomini del Commissariato di Civitanova Marche i cui agenti, diretti dal Dott. SABATUCCI con un meticoloso pattugliamento e rastrellamento delle possibili vie di fuga intercettavano in una strada vicina alla stazione un soggetto extracomunitario che alla vista della Polizia tentava di nascondersi tra le auto in sosta e che cercava di liberarsi di qualcosa. Gli operatori, grazie al loro fiuto investigativo, comprendevano che il soggetto in questione poteva essere coinvolto nei fatti cosicchè lo bloccavano e recuperavano quanto gettato: il portamonete del ferroviere con all’interno ancora i suoi documenti. L’uomo, un marocchino di 42 anni residente in provincia di Fermo, veniva bloccato e sottoposto a perquisizione, l’operazione che consentiva di rinvenire la somma di 350/euro rapinata al ferroviere. Sono ancora in corso indagini finalizzate ad individuare gli altri tre responsabili dei fatti. Il ferroviere, a seguito dell’aggressione subita ha riportato lesioni giudicate guaribili in sette giorni dai sanitari del pronto soccorso dove è stato trasportato per le cure del caso.
L’arrestato, un marocchino di 42 anni, pluri-pregiudicato per furto, rapina, resistenza al p.u., detenzione ai fini di spaccio do sostanze stupefanti minacce e lesioni è stato tratto in arresto e ristretto presso il carcere di Fermo a disposizione dell’A.G.
Ancora una volta il dispositivo di sicurezza predisposto per le festività natalizie dal Questore Antonio PIGNATARO ha permesso efficacemente di assicurare alla giustizia un rapinatore pluripregiudicato e pericoloso.