A Candelara inaugurato oggi “Il Natale che non ti aspetti”

95

Una grande giornata di festa per le Pro Loco di Pesaro e Urbino

CANDELARA (PU) – Primi fiocchi di neve su Candelara, dove questa mattina (sabato 25) si è dato il via alla miriade di iniziative de Il Natale che non ti aspetti, a cura delle Pro Loco di Pesaro e Urbino, in occasione dell’inaugurazione di ‘Candele a Candelara’, giunta alla sua ventesima edizione.

A tagliare il nastro inaugurale il presidente delle Pro Loco di Pesaro e Urbino Damiano Bartocetti con Lorenzo Montesi presidente della Pro Loco di Candelara, del consigliere nazionale Unpli Pierpaolo Diotallevi e del direttore artistico di Candelara Piergiorgio Pietrelli, dei tanti volontari delle Pro Loco del territorio, di Marco Silla, presidente di Unpli Marche, alla presenza del prefetto Emanuela Saveria Greco, del deputato Antonio Baldelli, dell’assessore regionale Francesco Baldelli, del vice presidente del Consiglio regionale Andrea Biancani, dell’assessore del Comune di Pesaro Francesca Frenquellucci, del vice direttore di Confcommercio Marche Nord, Agnese Trufelli e alla numerosa presenza di altre autorità politiche, civili, militari e religiose.

“Siamo in un luogo meraviglioso a inaugurare il Natale che non ti aspetti, nei venti anni di ‘Candele a Candelara”- ha esordito il presidente delle Pro Loco di Pesaro e Urbino Damiano Bartocetti – Non saremmo qui oggi se non ci fossero i nostri volontari ai quali va la mia più grande e sincera gratitudine.
Il nostro grande orgoglio è quello di promuovere i nostri borghi, luoghi unici di eccellenza, di accogliere coloro che arrivano a farci visita, per conoscere le nostre realtà, uniche e meravigliose, e condurli in un viaggio che può trasformarsi in un’esperienza unica e straordinaria. Vorrei ringraziare tutte le autorità presenti oggi e il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, la giunta e il consiglio regionale, così come le aziende partner, LC Mobili per l’Europa e La Cerbara, per credere in questo importante progetto”.

Il prefetto Emanuela Saveria Greco ha ringraziato il presidente Damiano Bartocetti e tutti i volontari delle Pro Loco per il lavoro meraviglioso che fanno sui territori a beneficio delle comunità dei borghi e delle città, “ma soprattutto – ha dichiarato il prefetto – in quei paesi che diversamente si sentirebbero isolati. Voi rappresentate un forte momento di aggregazione fondamentale per il territorio”.

Vorrei ringraziare il Ministro del Turismo per il patrocinio concesso alle iniziative del Natale – ha dichiarato il deputato Antonio Baldelli – così come il presidente Acquaroli per l’importante, come mai era accaduto in passato, impegno e contributo con cui sostiene questa manifestazione. Ringrazio tutti i volontari delle Pro Loco che con il loro cuore riscaldano questa fredda giornata e illuminano e colorano i nostri borghi”.

“Ringrazio Candelara che con questo evento ha dato un forte impulso a tutta la provincia per costruire eventi dedicati al Natale in maniera diffusa – è intervenuto l’assessore regionale Francesco Baldelli –

Grazie alle Pro Loco che, con grande intuizione, con Il Natale che non ti aspetti, hanno creato la rete del Natale più estesa d’Italia. Questo significa che se facciamo rete come stiamo facendo oggi, riusciamo a vincere la sfida anche su eventi che hanno una storia più lunga e consolidata. Ringrazio la Regione Marche e il presidente Acquaroli, che hanno voluto fortemente sostenere la rete de Il Natale che non ti aspetti e, il ringraziamento alle Pro Loco e ai volontari è d’obbligo ed è di cuore”.

“Ogni volta che Candelara si mette in gioco – ha detto l’assessore di Pesaro Francesca Frenqeullucciriesce ad attrarre un gran numero di persone. In questo caso, grazie alla sinergia tra i vari enti, Pro Loco e associazioni di categoria, è riuscita a trasformare ‘Candele a Candelara’ in un evento di livello nazionale”.

In occasione del compleanno storico di Candelara, il presidente Damiano Bartocetti ha consegnato al presidente della Pro Loco di Candelara Lorenzo Montesi una targa di ringraziamento con una bella dedica: “Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile. E all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile”.

“Siamo partiti vent’anni fa con una grande intuizione da parte del nostro direttore artistico attuale Piergiorgio Pietrelli – ha detto il presidente della Pro Loco di Candelara Lorenzo Montesi, chiudendo gli interventi della mattinata – e tutti i volontari con allora il presidente Diotallevi, che in questi venti anni hanno dato un contributo notevole all’evento a livello nazionale. Ci auguriamo di continuare così per i prossimi anni offrendo tante novità a famiglie, bambini e anziani. Il Natale che non ti aspetti è un impulso importante per tutte le Pro Loco del territorio dal punto di vista turistico, economico, culturale e sociale. Un motivo di orgoglio per le istituzioni e per i tanti cittadini e visitatori che frequentano i nostri mercatini e le tante bellissime iniziative”.

Presente anche Lorenzo Campanelli, patron di LC Mobili per l’Europa e di Villa La Cerbara main sponsor della rete del Natale. E ancora i rappresentanti del gruppo motociclistico Il Sodalizio e il MotoClub Pesaro Tonino Benelli che hanno preso parte durante la mattina alla corsa motociclistica benefica Pesaro-Candelara coinvolgendo un gruppo di centauri sordi e il cui ricavato è stato devoluto in beneficenza all’ANT – Associazione nazionale Tumori.

Da quest’anno, per tutto il periodo natalizio, il cuore dell’ identità dei borghi porterà la firma de Il Natale che non ti aspetti. Ogni destinazione avrà una stazione photo booth, il punto d’arrivo dei turisti negli oltre 20 borghi per offrire un viaggio esperienziale da immortalare. I visitatori potranno portarsi a casa le shopper bag personalizzate disponibili in tutti i mercatini del Natale, must have di queste festività, con cui verranno confezionati souvenir natalizi.

Fino al 6 gennaio 2024 un turbinio scintillante di eventi accompagnerà i visitatori nella dimensione più autentica del Natale con mercatini, presepi viventi, officine di babbi natale, luminarie, migliaia di candele, luci colorate e tutta la solenne tradizione del territorio. Profumi e sensazioni natalizie si snodano sotto la scia della cometa de Il Natale che non ti aspetti nelle città e nei borghi più belli.