2 giugno 2021, Macerata celebra la Festa della Repubblica

50

Sferisterio tricolore e consegna della Costituzione ai neodiciottenni

MACERATA – Anche Macerata si appresta a celebrare domani, 2 giugno, la Festa della Repubblica italiana. Il 75° anniversario del Referendum che tra il 2 e il 3 giugno 1946 diede la possibilità agli italiani di scegliere a suffragio universale la Repubblica quale forma di Stato, sarà ricordato alle ore 8.30 al Monumento ai Caduti, con la deposizione di una corona di alloro da parte del Prefetto Flavio Ferdani e del sindaco Sandro Parcaroli.
Per l’occasione, a partire da questa sera, lo Sferisterio verrà illuminato con il tricolore.

“Il 2 giugno del 1946, la nascita della Repubblica, segnava un nuovo inizio per il Paese e mai come oggi è così attuale la voglia di rinascita e di ripartenza – è intervenuto il sindaco Sandro Parcaroli –. Allora, la Costituzione, unì forze distanti e contrapposte e l’auspicio è che anche oggi quei sentimenti di democrazia, libertà e comunione possano trovare la loro espressione nella ripartenza della nostra comunità; dobbiamo sentirci l’uno responsabile dell’altro e stimolare la collaborazione incoraggiando così la ripresa sociale ed economica”.

L’11 giugno invece, sempre nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Repubblica, a Palazzo Bunaccorsi, organizzata dal Comune di Macerata, si terrà la cerimonia di consegna della Costituzione da parte del sindaco Parcaroli ai neo diciottenni maceratesi. Un gesto simbolico voluto dal primo cittadino per ricordare alle giovani generazioni l’origine e la storia della democrazia in Italia