San Severino, operai e volontari per liberare strade e marciapiedi

San Severino, operai e volontari per liberare strade e marciapiediSAN SEVERINO MARCHE (MC) – I volontari del gruppo comunale di Protezione Civile e gli operai dell’Ufficio Tecnico del Comune di San Severino Marche sono tornati all’opera, nella mattinata di oggi, dopo la violenta ondata di maltempo che, nei giorni scorsi, ha colpito anche il vastissimo territorio settempedano per liberare marciapiedi e strade del centro storico e della prima periferia della città da ghiaccio e dall’accumulo di neve.

Le squadre sono state coadiuvate da due mezzi dotati di moduli spargisale ed hanno lavorato per diverse ore. Lo sciogliersi della neve, anche a causa della pioggia, ha fatto aumentare il livello della portata dell’acqua del fiume Potenza che resta sotto il livello di guardia anche se osservato speciale.

La neve dei giorni scorsi, appesantita dalla pioggia caduta in queste ore, ha danneggiato la copertura della struttura pressostatica donata in piena emergenza terremoto dalla società Commit Siderurgica, azienda di Veggiano in provincia di Padova specializzata nella lavorazione e commercializzazione di nuovi laminati di qualità, e installata dalla Prima Sport, ditta che si occupa della costruzione e della manutenzione di coperture per impianti sportivi con sede a Gallarate in provincia di Varese.

La struttura si trova sul retro dell’Istituto comprensivo “P. Tacchi Venturi” e copre l’ex campetto da basket. A lato di uno degli ingressi la copertura a doppia membrana parallela ha presentato uno squarcio che ha rischiato di far sgonfiare la cupola di circa 30 metri di lunghezza per quasi 19 di larghezza. Il tempestivo intervento degli operai e dei tecnici dell’ufficio Manutenzioni del Comune ha però scongiurato il peggio. Sul posto anche i volontari del gruppo comunale di Protezione Civile che hanno liberato tutta la zona dalla neve.