Urbino, premiazione del concorso “Agroecologia e sana alimentazione”

AgroecologiaURBINO – La premiazione del concorso “Agroecologia e sana alimentazione: un percorso che avvicina alla terra per seminare il futuro”, rivolto alle scuole del territorio di Urbino, si terrà il 21 marzo alle ore 9,30 presso la Sala degli Incisori.

Il concorso rivolto alle scuole del Comune di Urbino è stato promosso dal Circolo Legambiente “Le Cesane” di Urbino e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale.

Il premio è stato istituito per ricordare la figura di Bruna Bernardini, preziosa coordinatrice del circolo Legambiente di Urbino e docente sempre impegnata nell’educazione ambientale delle nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e del territorio.

Bruna è stata una forte e convinta sostenitrice della necessità di operare per l’affermazione di un diverso modello di sviluppo più a misura d’uomo in cui l’ambiente deve essere considerato come fattore di emancipazione culturale per le persone e come elemento di promozione economica per il territorio.

In questa sua convinzione, sia come docente che come responsabile regionale di Legambiente Scuola e Formazione, ha sempre pensato all’Istituzione scolastica come a un elemento fondamentale per educare le nuove generazioni al rispetto dell’ambiente e del territorio.

Era fortemente convinta che solo un cittadino consapevole può diventare un cittadino responsabile. Per Bruna Bernardini l’educazione ambientale aveva essenzialmente questo fine.

Il forte radicamento di Bruna al territorio in cui viveva e di cui si sentiva parte integrante, il suo cercare stili di vita più naturali ed ecosostenibili, danno il senso della tematica scelta che vuole favorire un approccio al mondo dell’agricoltura e dell’alimentazione che porti alla conoscenza dei percorsi di produzione, dalla semina alla distribuzione fino a ciò che mangiamo. Un percorso che ci riavvicina alla Terra e ai suoi cicli naturali da cui spesso ci allontaniamo pericolosamente.

Un tragitto attraverso nuovi modelli di economia e di sviluppo, nuovi stili di vita che in parte già sono realtà e segnano la strada verso le scelte migliori per la nostra salute e quella del Pianeta. Hanno partecipato al concorso le scuole primarie di Trasanni, Schieti, Gadana, Pascoli (Urbino) e la scuola media Volponi (Urbino).