Tolentino, a Carlo Conti il “Premio Speciale Ravera DPI Diamond Private Investment”

Carlo ContiTOLENTINO – A Carlo Conti il “Premio Speciale Ravera DPI Diamond Private Investment” come personaggio più amato della nuova televisione italiana, fortemente legato al mondo musicale e che meglio di ogni altro ha saputo coniugare tradizione e innovazione. Gli verrà consegnato nella serata del 4 settembre a Tolentino durante la prima edizione del “Premio Ravera”.

“Premio Ravera: una canzone è per sempre”, l’atteso evento in omaggio della figura di Gianni Ravera, tra i nomi più famosi del music establishment italiano, è un viaggio nella storia musicale e artistica italiana, fatto di momenti che appartengono alla memoria di tutti, dove emergeranno alcuni tratti dell’evoluzione e dell’influenza della musica nella nostra società. Una trama leggera per ripercorre con canzoni, immagini e citazioni, passi di storia del nostro Paese attraverso la figura di Gianni Ravera.

Il progetto, patrocinato dalla Regione Marche e dal Comune di Tolentino (che ospiterà l’evento al Castello della Rancia, una delle location più suggestive del territorio marchigiano), è ideato da Michele Pecora (cantautore, produttore e promotore di eventi), che ne è anche direttore, e da Melissa Di Matteo (artista eclettica e creativa, che al proprio talento unisce le competenze professionali), con la collaborazione di Pasquale Mammaro.

Al Premio arriverà anche un personaggio unico, con una carriera straordinaria e in continua evoluzione, “mille vite, vissute a velocità supersonica” per un protagonista della storia della musica, che così come Ravera ha la capacità di individuare il talento vero: Claudio Cecchetto.

A fare da guida in questo viaggio nella musica sarà Pippo Baudo, da sempre vicino a Gianni Ravera e che più di ogni altro ha saputo accompagnare lo spettatore nel sentiero della conoscenza della musica pop: a tracciare questo percorso artistico e culturale e a ricordare la sua figura, tanti artisti che non hanno voluto mancare ad un omaggio così autorevole, tra cui Gigliola Cinquetti, Iva Zanicchi e Fausto Leali.

“Premio Ravera: una canzone è per sempre” è uno spettacolo dove rivivere momenti straordinari della storia della musica e della televisione italiana, in un format dove passato e presente, innovazione e tradizione si incontrano, e che ha tutti i presupposti per diventare un appuntamento annuale tra i più importanti del panorama nazionale.

Partendo da un passato musicale da riscoprire nei suoi punti di forza si cercheranno di individuare anche nuovi talenti, presentando al pubblico e agli addetti ai lavori le tendenze in atto nell’ambito della canzone italiana (senza preclusioni relative ai generi musicali) su cui costruire un progetto artistico contemporaneo ed innovativo.

I partner del progetto e che ne condividono la filosofia sono la prestigiosa DPI Diamond Private Investment S.p.A., e il Progetto Distretto Culturale Evoluto Cammini Lauretani.

Gianni Ravera, nato nelle Marche, ha scritto numerose e straordinarie pagine della storia della musica e della televisione italiana. Noto organizzatore di manifestazioni musicali, e in particolare del Festival di Sanremo, di cui aveva curato ben 24 edizioni dal lontano 1962. Il Festival era la sua creatura, la sua opera prediletta, così come Castrocaro (che inventò lui stesso) che pure aveva portato agli onori della cronaca musicale. Ravera curò anche il Disco per l’estate, e collaborò a trasmissioni televisive come Fantastico e Serata d’Onore. Nel mondo della canzone Gianni Ravera era diventato una specie di istituzione. A lui devono il loro successo artisti come Iva Zanicchi, Bobby Solo, Gigliola Cinquetti, lo stesso Michele Pecora, Eros Ramazzotti e Zucchero.