“Terre d’Oltre”: tre appuntamenti a Recanati, Porto Recanati e Loreto

23

Il 10 dicembre a Recanati, il 28 gennaio 2023 a Loreto e il 26 febbraio 2023 a Porto Recanati tre eventi dedicati alle storie dell’emigrazione nell’ambito del Grand Tour Cultura

MARCHE – In occasione della ottava edizione del Grand Tour Cultura della regione Marche, “Terre d’Oltre”, la rete costituita dai Comune di Recanati, Loreto e Porto Recanati per la valorizzazione e la promozione sinergica del territorio, presenta il nuovo progetto “Marche Terra d’Oltre” una rassegna dedicata al racconto di storie d’emigrazione a cura del Museo dell’Emigrazione Marchigiana.

Un ciclo di tre appuntamenti ad ingresso libero, il 10 dicembre a Recanati, il 28 gennaio 2023 a Loreto e il 26 febbraio 2023 a Porto Recanati che vedranno protagonista l’autore e performer Maximiliano Cimatti in reading letterari sulla grande epopea dell’emigrazione marchigiana. Un fenomeno che ha ampiamente interessato la regione Marche, soprattutto nel periodo tra la fine dell’800 e i primi del ‘900 e che ha visto il territorio dei tre comuni della rete tra le aree maggiormente coinvolte nello spopolamento a favore di paesi come l’Argentina e gli Stati Uniti.

“Con il progetto “Marche Terra d’Oltre” la rete che abbiamo costituito tra i tre comuni si va a implementare e valorizzare con un nuovo progetto culturale. – Ha affermato l’assessora alla Cultura del Comune di Recanati Rita SoccioL’iniziativa regionale del Gran Tour della Cultura ci ha dato l’occasione per progettare un percorso unico che ha unito le nostre Città con un unico argomento valorizzando le peculiarità di ciascuno. Partendo dal MeMa Museo dell’Emigrazione Marchigiana Regionale che abbiamo la fortuna di ospitare nella nostra città, si raccontano e si fanno conoscere le tante storie che appartengono alla memoria collettiva delle nostre comunità. Riuscire a collaborare in progetti di rete volti alla promozione e alla crescita dell’intero territorio è l’obiettivo che stiamo portando avanti anche con altri comuni.”

“Per la prima volta “Terre d’Oltre” partecipa come brand unitario ad un progetto regionale – ha detto l’assessore alla Cultura del Comune di Loreto Francesca Carli un passaggio cruciale nel percorso sinergico che da maggio unisce i nostri comuni di Loreto, Recanati e Porto Recanati che ci permette di avere una identità riconosciuta anche nel sistema culturale della Regione Marche. Siamo sempre più convinti della bontà della strada intrapresa e anche la scelta di realizzare performance itineranti dedicate all’emigrazione è particolarmente significativa, vista la centralità del tema. Ancora una volta la cultura si fa veicolo di messaggi attuali e spunti di riflessione: un connubio che permette anche a Terre d’Oltre di crescere e trovare la sua piena potenzialità’.”

Recanati, Loreto e Porto Recanati tramite la progettualità condivisa della rete “Terre d’Oltre” hanno enormi potenzialità in ambito culturale, e certamente possono dare un input ulteriore all’offerta turistica della Riviera del Conero.- Ha affermato il Sindaco di Porto Recanati Andrea Michelini Siamo all’inizio e abbiamo ancora da lavorare, ma sicuramente ci sono idee, consapevolezza e intenti per offrire ai nostri concittadini e ospiti sempre più iniziative qualificate. Terre d’Oltre ha tutte le peculiarità per diventare un brand esclusivo dell’offerta turistica culturale ricettiva dei nostri territori.”

La Rassegna “Marche Terra d’Oltre” partirà da Recanati il prossimo 10 dicembre, data fortemente simbolica per la Regione nella quale ogni anno si celebra la Giornata delle Marche, istituita nel 2005 per riflettere sulla storia, la cultura e le tradizioni dei marchigiani nelle Marche e nel mondo. In programma lo spettacolo “C’era una volta in Argentina” che metterà in luce lo stretto rapporto che accomuna le Marche al grande paese sudamericano e si terrà nel Museo Civico di Villa Colloredo Mels alle ore 17,30. Con la partecipazione di Martin Navello,

Il 28 gennaio 2023 “Marche Terra d’Oltre” farà tappa a Loreto, nella sala Consigliare del Municipio alle ore 17,30 con lo spettacolo “Le vene della terra” dedicato al duro lavoro degli italiani in miniera, il racconto di un legame antico e indissolubile, con la partecipazione di Martin Navello.

La rassegna si chiuderà il 26 febbraio 2023 a Porto Recanati con “Cantami di questo tempo”, alle 17,30 nella Pinacoteca Comunale con l’appuntamento dedicato a Fabrizio De André, storico cantore degli ultimi, con la partecipazione di Marco Sonaglia.