Tentò di rapinare una prostituta, marocchino patteggia 18 mesi

125

Tribunale

SPINETOLI (AP) – Insieme a un complice armato di bastone aveva tentato di rapinare una prostituta con la quale si era appartato.

Tentativo sfumato solo grazie alla pronta reazione della donna, e per il quale questa mattina un  marocchino di 19 anni, residente a Spinetoli, ha patteggiato un anno e sei mesi davanti al gup Roberto Veneziano. Nella stessa udienza il complice, che risulta irreperibile, e’ stato rinviato a giudizio.

La vicenda contestata al 19enne risale a settembre del 2016 quando il giovane,dopo aver notato la donna lungo la Bonifica del Tronto, in territorio di Controguerra (TE), le si sarebbe avvicinato contrattando con lei una prestazione.

A quel punto i due si sarebbero appartati ma subito dopo sarebbero stati raggiunti da un complice del 19enne che, armato di bastone, avrebbe aggredito la donna. I due avrebbero tentato di portarle via la borsetta ma senza riuscire nell’intento. Ad allertare i carabinieri era stata la stessa prostituta: il giovane era stato arrestato poco dopo mentre il complice era riuscito a fuggire.