Sisma: decine vittime nei paesi colpiti, l’Avis chiede sangue di tutti i gruppi

AvisASCOLI PICENO – L’Avis ha fatto sapere che serve sangue di tutti i gruppi sanguigni per aiutare i feriti vittime del terremoto.

“Decine di vittime, tanti sotto le macerie, stiamo allestendo un luogo per le salme”. Così Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, uno dei centri più colpiti dal sisma. Ad Accumoli, altre paese del Lazio, l’ultimo bilancio riferito dal primo cittadino Stefano Petrucci, è di 4 morti accertati e almeno 8 dispersi.

Altre due vittime ci sono state ad Arquata del Tronto, nelle Marche.

Il terremoto è stato avvertito a Roma, dove molti abitanti si sono riversati per le strade. Interventi di aiuto sono partiti da tutta Italia e anche la Ue si è detta pronta a fornire sostegno.