San Severino, inaugurata la prima casetta del book crossing

10

Nel parco pubblico di via Lorenzo d’Alessandro un punto per lo scambio di libri e la condivisione della lettura

SAN SEVERINO MARCHE – Un luogo dove sedersi per respirare e lasciarsi andare a una buona lettura, dove ci si potrà abbandonare per superare le dipendenze dei tempi moderni.
Nel parco pubblico di via Lorenzo d’Alessandro, nel rione Di Contro, è stata inaugurata la prima casetta del book crossing, iniziativa nata da un progetto culturale e sociale della Cooperativa Berta 80, realtà che gestisce la comunità terapeutica Croce Bianca, e subito sposata dall’Amministrazione comunale di San Severino Marche.
Un progetto molto articolato condotto con la collaborazione della coop sociale Pars “Pio Carosi”, delle associazioni Glatad e Coos Marche, del team StammiDigital e dell’Area Vasta 3 dell’Asur Marche.
“Quello che abbiamo inaugurato – spiega il sindaco della Città di San Severino Marche, Rosa Piermattei, intervenuta insieme al vice sindaco e assessore alla Cultura, Vanna Bianconi, e all’assessore comunale ai Lavori Pubblici e all’Ambiente, Sara Clordina Bianchi – è un punto per lo scambio di  libri al quale, mi auguro, seguiranno altri punti nei parchi cittadini. Qui si potranno ritirare, scambiare, portare e donare libri. Si tratta di azioni che favoriranno anzitutto la condivisione della lettura”.
A sottolineare l’importanza dell’iniziativa è stato il dottor Paolo Nanni del team StammiDigital dell’Area Vasta 3 Asur Marche che ogni giorno fa in conti con le moderne dipendenze: “Servono serie azioni culturali come questa contro le dipendenze moderna – sottolinea Nanni, spiegando – Ormai le nuove dipendenze sono sempre meno dipendenze da sostanze. I libri di carta sono un viatico contro le difficoltà dei tempi di oggi con le loro pagine che non cambiano ma scorrono. Essi possono darci un grande aiuto vivendo la lettura come un’esperienza profonda che porta ad immaginare. Tutto questo aiuta nella relazione tra le persone”.
Alla piccola festa per l’inaugurazione della casetta del book crossing hanno preso parte anche Lucia Marinozzi della coop Berta80 e Federica Paciaroni. Insieme a loro gli alunni della classe 1C dell’Istituto comprensivo “P. Tacchi Venturi” insieme alla vice presidente, professoressa Sandra De Felice.
“L’idea è non solo quella di scambiare libri ma di lasciare anche messaggi, una piccola recensione, tra le pagine – aggiunge l’assessore alla Cultura e vice sindaco del Comune di San Severino Marche, Vanna Bianconi, che lancia un invito a prendere e portare volumi, e sottolinea – Dobbiamo fare circolare le nostre idee”.
La nuova casetta è stata installata dai ragazzi della comunità terapeutica Croce Bianca con la collaborazione dell’Ufficio tecnico comunale.