“Tiriamo fuori le foto dai cassetti”, l’invito rivolto ai cittadini di Macerata

7

Rete Viva ed Ecomuseo promuovono la ricerca storico fotografica per i quartieri Santa Croce, Montalbano, Colleverde e Villa Ficana al fine di salvaguardare  la memoria storica di luoghi e  persone

MACERATA – Raccogliere, salvaguardare e condividere la memoria storica dei luoghi e delle persone dei quartieri Santa Croce, Montalbano, Colleverde e Villa Ficana di Macerata attraverso la partecipazione attiva degli abitanti.
E’ questo l’obiettivo del progetto “Tiriamo fuori le foto dai cassetti” promosso dall’ associazione Rete Viva insieme all’ Ecomuseo delle Case di Terra Villa Ficana.
Per questo motivo gli organizzatori invitano chiunque abbia fotografie antiche, massimo 60
anni, dei quartieri Santa Croce, Montalbano, Colleverde e Villa Ficana di Macerata che rappresentano edifici, personaggi, famiglie, eventi religiosi, politici, culturali, sportivi, etc. e che ricordano “come eravamo”, a tirarle fuori da album e cassetti e portarle ai volontari di Rete Viva o dell’Ecomuseo che provvederanno a scansionarle e a riconsegnarle ai proprietari.
““Un’iniziativa originale quanto importante – interviene l’assessore alla Cultura Katiuscia Cassetta -. Il coinvolgimento dei cittadini e residenti, la loro partecipazione attiva, anche per tenere viva la memoria storica, crediamo che sia il giusto strumento per avere una maggiore consapevolezza delle ricchezze della città. Attività come queste rendono sicuramente omaggio alla storia di Macerata e del quartiere e, in particolare, del suo Ecomuseo: invitiamo quindi i maceratesi a condividere l’iniziativa e partecipare.”
Il progetto nasce dalla condivisione di intenti dell’associazione Rete Viva, da anni attiva nel
quartiere di Santa Croce, e dell’Ecomuseo, nato nel 2016, oggi importante centro di documentazione sulla storia, le tradizioni e le tecniche costruttive in crudo che lo contraddistinguono.
“È fondamentale raccogliere testimonianze dei nostri territori – intervengono i promotori del
progetto – al fine di conservare tracce dei tempi passati in modo che le generazioni future possano scoprirli, conoscerli, amarli e tutelarli a loro volta. “
Le immagini raccolte saranno utilizzate per l’allestimento di una mostra nel quartiere la prossima primavera, che consentirà ai cittadini di conoscersi e riconoscersi negli scatti di quegli anni come in una sorta di album di famiglia del quartiere, riconsegnando agli abitanti una parte importante della storia locale.
Per consegnare le foto o avere maggiori informazioni sul progetto contattare l’associazione Rete Viva – Tel. 3294709565 – www.reteviva.jimdo.com o l’Ecomuseo Villa Ficana – Tel. 0733 470761 (martedì – venerdì ore 9/13) – www.ecomuseoficana.it
Sarà possibile seguire il progetto sui canali social di Rete Viva e dell’Ecomuseo Villa Ficana.