Monte San Giusto, “Dialetti Marchigiani a confronto”: ecco i premiati

174

Successo  per il festival della Fita Marche che incorona la compagnia pesarese Teatro Accademia. La giuria ha assegnato tutti i premi per il miglior teatro amatoriale marchigiano.

MONTE SAN GIUSTO (MC) – La compagnia teatrale Teatro Accademia di Pesaro si è aggiudicata il premio di miglior spettacolo nella rassegna “Dialetti Marchigiani a confronto” con “C’era na volta… i mirecol de Sant’Anna”. Organizzato dalla Federazione Italiana Teatro Amatori con il patrocinio della Regione Marche e del Comune di Monte San Giusto (Mc), il festival regionale ha avuto un grande successo di pubblico che ha riempito la platea del Teatro Durastante. Dopo l’apprezzato spettacolo fuori concorso della compagnia Avenale di Cingoli, la giuria di esperti ha annunciato tutti i premiati.
“Il teatro è lo strumento privilegiato per mantenere la cultura territoriale attraverso il dialetto – ha commentato la presidente di Fita Marche, Federica Bernardini un’esigenza espressa anche dalla stessa Regione, con una proposta di Legge per promuovere e sostenere le lingue dei territori attraverso studi e ricerche, con la collaborazione degli Atenei marchigiani, i centri di documentazione e ricerca, le associazioni del territorio. La Fita ha fatto sua questa esigenza stimolando la produzione teatrale in dialetto. Questo festival ne è la dimostrazione”.

Tutti i premi per il dialetto marchigiano a teatro:

La giuria tecnica presieduta dal Prof. Fabio Serpilli, ha premiato come miglior regia quella di Lorenzo Rosciol, della Compagnia Quinta Dimensione di Porto San Giorgio con lo spettacolo “L’appartamento novu”. La stessa compagnia si è aggiudicata anche il titolo di miglior attore protagonista con Stefano Catasta, premiato ex aequo con Cesare Bordo del Teatroclub A. Gubinelli, protagonista di “Capita a 50…Figurate a 20″. Il Teatro Accademia di Pesaro ha fatto il pieno anche con i riconoscimenti andati a Ursula Grassetti (miglior attrice protagonista) e a Eleonora Belardinelli come miglior giovane artista. Silvana Piantoni della compagnia Gubinelli, è stata invece premiata come miglior caratterista. Ottimi risultati per la compagnia di Jesi (AN), “El Passì”, che con lo spettacolo “Ma que…perdéro perdéro?” si è aggiudicata il premio di miglior caratterista maschile con Stefano Bonazza, ma anche il miglior allestimento scenico e la Menzione Speciale della Giuria.