Macerata è pronta per l’undicesima edizione della Festa dell’Europa

49

di Marta Palazzini

Macerata è pronta per l’undicesima edizione della Festa dell’Europa
Macerata è pronta per l’undicesima edizione della Festa dell’Europa

MACERATA – Presentata ufficialmente la Festa d’Europa 2017, arrivata all’undicesima edizione, che si svolgerà dal 9 al 13 maggio; l’ormai noto appuntamento è organizzato dal Comune di Macerata – Ufficio Politiche Europee in collaborazione con la Pro Loco di Macerata e che vede la partecipazione dell’artista, ambasciatore dell’arte maceratese in tutto il mondo, Stefano Calisti.

La festa non poteva che avere come partner principale l’Associazione ESN Erasmus, particolarmente attiva e sentita nel nostro territorio, che quest’anno ha deciso di festeggiare i 30 anni del programma Erasmus: per questo lunedì 9 maggio alle ore 18, in piazza della Libertà si terrà l’evento M’illumino d’Erasmus, che prevede alle ore 20 l’accensione della Torre Civica. Si proseguirà, nei tre giorni successivi, con gli Aperitivi Europei, da sempre molto partecipati (negli scorsi anni si contano le 20.000 presenze), con i quali sarà possibile fare un viaggio alla scoperta dei sapori dell’Europa per riuscire ad apprezzare il patrimonio culturale e le tante tradizioni dell’Unione Europea; anche per questa edizione è stato indetto un concorso per valutare gli aperitivi preparati. Ultimo appuntamento nella giornata di mercoledì 12 maggio con il convegno Unita e accogliente: dialogo sull’Europa a 60 anni dai Trattati di Roma, che si terrà alle ore 10 presso la sala convegni Banca Marche; infatti nel 2017 ricorre l’anniversario della firma dei Trattati, considerati come uno dei momenti storici più significativi del processo di integrazione europea.

Anche il Comune di Macerata, quindi, oltre che con il consueto programma, quest’anno festeggia con un motto, ‘unita e accogliente’, i 60 anni dei Trattati di Roma e i 30 del programma Erasmus.

“Iniziamo così il secondo decennio della Festa d’Europa – esordisce Federica Curzi, assessore alle Politiche Europee e alle Politiche Giovanili – 73 sono i locali che hanno aderito, 25 i paesi rappresentati, 10 i locali che hanno l’unicità del paese assegnato, sono stati quadruplicati i servizi con 400 posti auto in più rispetto allo scorso anno. Verranno assegnati, come consuetudine, i premi ai locali: si deciderà in base alla giuria di qualità, composta da 45 giurati, e al volere cittadino che potrà votare tramite app”; un’iniziativa che ha visto da sempre la collaborazione orizzontale delle attività produttive della città in cui si veicola e si celebra il forte rapporto che esiste tra Macerata e l’Europa: la città come piccola realtà europea.