Macerata, Progetto So.Stare: la Scuola Civica di Musica avvia incontri con le famiglie

11

MACERATA – La Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio, nell’ambito del progetto So.Stare del Comune di Macerata, in partnership con Risorse Cooperativa Sociale ETS e l’associazione UT-RE-MI onlus, selezionato dal Dipartimento delle Politiche della Famiglia nell’ambito del bando EduCare, come noto, sta lavorando ad un progetto di avvio alla musica.

Avendo ricevuto un elevato numero di domande di partecipazione – ad oggi 310 – la Scuola si sta organizzando per promuovere, a partire dalla fine di febbraio, alcuni incontri, propedeutici all’avvio dei corsi, con i genitori e per questo motivo, a breve, non appena arriverà l’autorizzazione ministeriale, le famiglie, verranno contattate. Infatti, per dare formalmente avvio al progetto si attende il nulla osta del Dipartimento per le Politiche della Famiglia.

Il progetto So.Stare, volto a potenziare le iniziative a favore dei giovani e dell’infanzia dopo il lockdown, attraverso l’avviamento alla musica e all’arte e la pianificazione di attività all’aperto negli spazi verdi comunali, dei nidi e delle scuole d’infanzia, si muove sulla linea di azioni dirette all’inclusione sociale, al contrasto della povertà educativa minorile, alla tutela dell’ambiente e alla promozione di stili di vita sani.

Ciascun partner ha un proprio filone d’intervento. Il Comune di Macerata, capofila, curerà un atelier all’aperto con i nidi e scuole d’infanzia nei parchi urbani e scolastici nonché laboratori di fumetto e illustrazione per guardare alla città con altri occhi, attenti alla bellezza.

L’aspetto della musica sarà curato dall’associazione UT-RE-MI onlus della Scuola Civica di Musica Stefano Scodanibbio con laboratori di costruzione di strumenti musicali, il fare orchestra con i bambini e i ragazzi che verranno divisi in gruppi seguendo tutte le norme di sicurezza anti Covid e musica nel parco, mentre Risorse Cooperativa promuoverà iniziative nella natura, come corsi di fotografia naturalistica, orienteering, piano urbanistico dei giovani, corsi trapper ed escursioni nel territorio.