Macerata, presentato il progetto di trasporto solidale

72

MACERATA – Un Fiat Doblò 1.6 diesel dotato di una pedana elettroidraulica per agevolare la salita e l’uscita delle carrozzine e per facilitare così il lavoro che i volontari dell’Avulss di Macerata svolgono quotidianamente a servizio delle persone in difficoltà.

E’ questo il progetto di mobilità gratuita presentato questa mattina nella sala Castiglioni della Biblioteca comunale dal presidente dell’Avulss Giorgio Salvucci, alla presenza dell’assessore ai Servizi sociali del Comune, Marika Marcolini, che potrà essere realizzato dalla società Progetti di Solidarietà srl con l’aiuto delle imprese locali che potranno acquistare spazi pubblicitari da riportare sul mezzo.

“Noi siamo solo uno strumento per far sì che l’associazione maceratese possa dotarsi di un’autovettura funzionale ed efficace”, ha affermato Gianluca Palazzetti, responsabile della società di Reggio Emilia che ha proposto all’associazione maceratese il comodato d’uso gratuito per quattro anni.  “Ci stiamo già muovendo sul territorio per contattare le ditte. In più, per garantire trasparenza e sicurezza, il testo e i contenuti di ciò che riferiamo nel contatto telefonico sono stati consegnati alle forze dell’ordine e al presidente Avulss Giorgio Salvucci”.

Le aziende che aderiranno alla proposta di trasporto solidale potranno beneficiare di una detrazione fiscale pari al 100% dell’importo versato e, oltre a veder riportato sul mezzo di trasporto il proprio logo, saranno poi elencate in un documento di riepilogo e invitate alla cerimonia di consegna del mezzo.

Filippo Garattoni, il rappresentante della società Progetti di Solidarietà che in prima persona prenderà contatto con le aziende e che già ha iniziato a muoversi sul territorio, ha poi riferito che “è emersa una grande attenzione al sociale e un ampio interesse di massima al progetto. Sono molto fiducioso quindi che si possa giungere a conclusione in tempi brevi”.

“Sono soddisfatta dello spirito di solidarietà che le aziende stanno dimostrando” ha concluso l’assessore Marika Marcolini “Mi auguro che, in nome della sensibilità da sempre dimostrata dalla nostra città verso le tematiche sociali, crescano sempre di più le adesioni verso una iniziativa che andrà a migliorare la qualità delle prestazioni che vengono svolte al servizio dei più deboli”.