Macerata, trasporto animali vivi: controlli della Polizia Stradale

14

Controllati 19 veicoli e accertate 20 violazioni alle normative comunitarie di settore per un importo complessivo di 22.000 euro

MACERATA – Il 20 dicembre scorso, in occasione di un servizio “Alto impatto” dedicato al settore del trasporto di animali vivi organizzato dal Compartimento Polizia Stradale Marche al fine di potenziare i controlli di legalità sotto le festività natalizie, avvalendosi di 7 pattuglie dislocate lungo l’arteria autostradale A14 direzione nord e sud, sono stati controllati 19 veicoli ed accertate 20 violazioni alle normative comunitarie di settore per un importo complessivo di 22.000 euro.
In uno dei controlli effettuati nel corso dell’attività, all’altezza del casello di Civitanova Marche, una pattuglia di Macerata intercettava un autoarticolato francese che trasportava 165 suini dal Belgio a Polignano a Mare in Puglia.
A seguito dei primi controlli i poliziotti, riscontrando alcune discrepanze nella documentazione e nel carico, sanzionavano il conducente per la somma di circa 3000 euro per violazione delle norme sul trasporto di animali vivi e della normativa posta a tutela del benessere degli animali.
Gli operatori, infatti, con la collaborazione di due veterinari del Servizio Sanitario di Fermo intervenuti sul posto, rilevavano un’eccessiva densità di carico e la totale assenza di abbeveraggio che aveva provocato gravi sofferenze agli animali mai dissetati nel lungo tragitto.
Sempre nella stessa giornata i poliziotti sanzionavano anche un conducente italo-tedesco che, in violazione della normativa sul trasporto internazionale di cose, svolgeva l’attività di corriere privo delle prescritte autorizzazioni.
In tale settore di attività il rispetto delle normative comunitarie è fondamentale per arginare i fenomeni di concorrenza sleale che potrebbero verificarsi ai danni degli autotrasportatori locali, come peraltro segnalato dall’Associazione di categoria di Confartigianato Imprese Autotrasporti Ancona-Pesaro Urbino.