Macerata, bloccati due automobilisti ubriachi dopo rocambolesco inseguimento

MACERATA – Continuano  i servizi di controllo del territorio in ambito provinciale,finalizzati a evitare le stragi causati da automobilisti sotto l’effetto di alcool e droga e attuati dal Questore Pignataro, con le pattuglie della Questura e il coinvolgimento delle pattuglie delle Polizia Stradale di Macerata .

La scorsa notte alcune pattuglie della Polizia Stradale, coordinate dal proprio Dirigente Tommaso Vecchio,impegnate nei servizi di vigilanza stradale e contrasto alla guida in stato di ebrezza, hanno intimato l’alt a diversi autoveicoli.Due automobilisti   si sono dati alla fuga, ma  dopo un rocambolesco inseguimento a sirene spiegate venivano bloccati.

In particolare, un trentottenne di Monte Urano alla vista della paletta della Polstrada, invece di fermarsi ha pigiato l’acceleratore e ha tentato di dileguarsi lungo la Statale Adriatica in direzione sud. Gli operatori di Polizia si sono posti immediatamente all’inseguimento del fuggiasco riuscendo a fermarlo dopo un paio di chilometri. Durante la fuga l’uomo ha commesso una serie considerevole di infrazioni, non curante dei pericoli causati agli altri utenti della strada, tra cui sorpassi vietati e velocità pericolosa. Una volta fermato è emerso che il conducente aveva la patente scaduta da oltre 10 anni e guidava un veicolo non sottoposto a revisione. Dai successivi controlli, inoltre, si accertava anche lo stato di ebbrezza e pertanto allo stesso venivano comminate tutte le sanzioni rilevate, per un totale di 9 verbali e un ammontare di quasi 2000 euro di multa.

Durante la notte un altro conducente di 36 anni ha tentato, inutilmente, la fuga cercando di imboccare la superstrada per ritornare verso Foligno, luogo di residenza, ma anche in questo caso la pattuglia della Polstrada non si è fatta seminare e ha raggiunto il fuggitivo. Anche il folignate risultava in stato di ebbrezza, tanto che gli veniva riscontrato un tasso alcolemico del valore superiore di oltre tre volte il limite consentito, guadagnandosi una denuncia penale ed il ritiro della patente.

Durante il servizio sono state contestate altre infrazioni tra cui molteplici per guida pericolosa.
Il Comandante della Polizia di Stradale Tommaso Vecchio  ha dichiarato:

anche questa notte  i valorosi Poliziotti della Polizia Stradale hanno assicurato la massima sicurezza sulla strada salvando qualche vita evitando a persone ubriache e senza patente a mettersi alla guida della propria autovettura per il futuro.