“Libro dei fulmini”, il primo romanzo di Matteo Trevisani

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Libro dei fulmini” è il primo romanzo di Matteo Trevisani (foto), scrittore originario di San Benedetto del Tronto, dove è nato nel 1986. Trevisani, redattore di «Nuovi Argomenti» e collaboratore delle Edizioni Tlon, è il primo esordiente italiano pubblicato da Atlantide Edizioni diretta da Simone Caltabellota, per un romanzo fuori dalle mode, scritto con la maestria di un grande narratore.

LA SCHEDA DEL LIBRO

“Libro dei fulmini” è un romanzo di esordio potente e assolutamente a sé nella scena narrativa italiana contemporanea, conduce il lettore in una immersione vertiginosa attraverso i tempi e i segreti di Roma, in un viaggio che lungo le tracce di un antichissimo culto dei fulmini e dei luoghi segnati dalle saette cadute sull’Urbe arriva al regno dell’oltretomba e di nuovo qui, nella terra dei vivi, o almeno di chi si crede tale.

Scandito da uno stile aspro e ritmato, idealmente basato sulla tradizione romana arcaica delle scienze augurali, e interamente tramato su fonti latine antiche, Libro dei fulmini è allo stesso tempo una storia avvincente di morte e rinascita che si snoda tra due dimensioni e due mondi, e un originale e sorprendente romanzo di formazione.