Jesi, il 16 dicembre va in scena “Il Gioco dell’Epidemia”

39

Al Piccolo Teatro lo spettacolo della  compagnia Res Humanae nell’ambito del calendario Marche in Atti

JESI – Sabato 16 dicembre, alle ore 21.15, al Piccolo Teatro di Jesi nuovo spettacolo all’interno del calendario di Marche in Atti, che prosegue con “Il Gioco dell’Epidemia”, messo in scena dalla compagnia Res Humanae di Jesi.

Organizzato da Fita Marche in collaborazione con il Comune di Jesi e con il patrocinio della Regione Marche, Marche in Atti comprende cinque spettacoli di teatro amatoriale che si contenderanno il primo posto del Festival, con una giuria qualificata che valuterà gli spettacoli in concorso e sceglierà la compagnia che rappresenterà le Marche al GPTA (Gran Premio del Teatro Amatoriale Fita Nazionale). La serata conclusiva del Festival si terrà sabato 13 gennaio 2024 alle 21:15, con le premiazioni delle compagnie in gara che decreteranno l’accesso alla fase nazionale del Gran Premio Nazionale della FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori).

Il Gioco dell’Epidemia.

Il lavoro prende spunto da “Jeux de massacre”, ovvero “Gioco al massacro”. Un titolo violento e grottesco che tratta dell’uomo pazzo/pupazzo, ridotto ad un automa; uno spaventapasseri che s’inchina alla morte, in massa. Così il vocabolario Treccani: “Il gioco dell’ epidemia“, è un gioco di fiera consistente nel buttare giù, con delle palle, dei pupazzi collocati a distanza”. Qui non si salva nessuno, giocato da un arconte bestiale, sadico. Non si racconta l’agonia di un uomo, ma di una città, di una nazione, di un continente che muore. L’allegoria della peste incarna il male assoluto, la morte colpisce tutti, indistintamente, è un’ecatombe, una strage. Come le teste grottesche dei giochi da luna park, i fantocci di questa danza macabra cadono tutti, uno dopo l’altro. La tragedia, distillata in cinica ironia, è aspra, a volte persino irritante. Nei fatti quello che ispirava letterati e scrittori è ora – come nostro recente vissuto – all’attenzione di storici e scienziati. I poeti hanno affrontato il tema in modo visionario e anche questa visione, come ogni valida opera di poesia, ci parla della realtà come e più chiaramente della realtà stessa.

Tutto il cast del “Gioco dell’Epidemia”.

Andrea Sgreccia, Anna Borlenghi, Cristina Cantiani, Maria Sofia Ianniello, Marta Campanelli,

Mauro Mariani, Rossella Bernardi, Stefano Ballarini, Valentina Amandonico, Daniela Rossetti, Monica Novelli, Valeria Collamati, Laura Marinelli, Nicola Giuliani, Veronica Longo, Maria Laura Morganti, Rita Perlini. Coordinamento scenico di Mauro D’Ignazio, Loris Barzon ed Eleonora Peroni. Scenotecnica di Roberto Magrini e Marco Santarelli.

Per tutti gli spettacoli il costo del biglietto intero è di 13€ – ridotti under 25 e tesserati Fita 10€.