I commercianti terremotati di Camerino donano 5000 euro al Covid Hospital

CAMERINO – Chi ha ricevuto generosità non dimentica e, a sua volta, dona con generosità. Si potrebbe riassumere in questo modo lo straordinario gesto dei commercianti terremotati di Camerino. Quelli, per intenderci, che oggi si trovano al Sottocorte Village, ma che nei giorni terribili del sisma si erano ritrovati, tutti, a portare avanti le loro attività sotto un tendone di fortuna. Un tendone che è stato per loro una casa per molti mesi: è lì che vendevano i loro prodotti ed è lì che hanno potuto toccare con mano il grande cuore dell’Italia. Tanta la solidarietà ricevuta, anche attraverso donazioni giunte da ogni angolo del Paese ed utilizzate in parte per coprire le spese di gestione di quella struttura. Ma non tutti quei fondi erano stati utilizzati e, in cassa, restava una significativa somma che i negozianti del Sottocorte Village avevano custodito come tesoretto, magari per l’organizzazione di iniziative volte a rilanciare il commercio a Camerino o per esigenze contingenti. Fino all’emergenza Corona Virus e alla trasformazione dell’Ospedale cittadino in Covid Hospital.
“Il bene è contagioso –
affermano i commercianti di Camerino – Questo concetto è ben scolpito nei cuori di chi ha vissuto momenti difficili come i commercianti del Sottocorte Village di Camerino, perchè proprio in quei momenti si sono sperimentati il calore e la solidarietà da parte di un mondo sommerso, popolato di persone che in un batter d’occhio hanno saputo spogliarsi per rivestire chi ne aveva più bisogno.
Noi del Sottocorte Village, essendo la testimonianza vera e concreta di una solidarietà che travalica ogni confine, non ci sentiamo distanti ed indifferenti a chi, in questo preciso momento, è immerso in enormi difficoltà. Il senso di solidarietà, avendolo sperimentato personalmente, non può tenerci lontani da chi in questo momento è in prima linea a combattere contro un mostro invisibile, mettendo in serio pericolo la propria vita e quella dei propri cari. Sì, il nostro pensiero è rivolto proprio a voi medici, paramedici e a tutto il personale dell’ospedale di Camerino, convertito in Covid Hospital, per fronteggiare l’emergenza di questa pandemia. La nostra offerta, come goccia in un oceano, possa essere di aiuto in questo difficile momento … Insieme ce la faremo!!!”