Giorno della memoria, le iniziative previste a Macerata

69

MACERATA – Anche quest’anno il Giorno della Memoria che coincide con il 72° anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz e con cui si ricorda la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione nazifascista sfociata nello sterminio di undici milioni di persone, tra ebrei, rom, omosessuali, oppositori politici e internati militari, sarà celebrato con una serie di iniziative  promossa dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età contemporanea di Macerata (ISREC) in collaborazione con l’Assemblea Legislativa delle Marche, la Provincia di Macerata, i Comuni di Macerata, Recanati, Montrecassiano e Montelupone, l’Università di Macerata e di Roma Tre, IC e IIS della provincia di Macerata, l’Accademia dei cantautori di Recanati, Anpi e Acsim.

Ricco il calendario delle proposte che sono previste a Macerata: si è partiti ieri con L’estremo e il quotidiano. Esperienze didattiche delle scuole maceratesi, le presentazioni dei lavori su guerra e Shoah realizzati dagli alunni della 5° della “F.lli Cervi”, dalle classi terze “Dante Alighieri”, dalle classi 4 e 5 Servizi Sociali IIS “Bonifazi” di Recanati e dall’ACSIM.

Il programma prevede poi per lunedì 30 gennaio, alle ore 11 all’Istituto tecnico commerciale Gentili Internate. Storie di donne nei campi fascisti, lettura teatrale con Lucia Marinsalta e Antonio Mingarelli, con musiche dal vivo che vedono al violoncello Elena Antongirolami. Si tratta di una produzione dell’Istituto Storico di Macerata tratto da una ricerca di Annalisa Cegna e l’adattamento drammaturgico di Gabriele Cingolani.

Infine, l’8 febbraio, alle ore 16, nella sala consiliare della Provincia Seminario di didattica della Shoah/ Quinto ciclo: Le leggi razziali del 1938 in collaborazione con il Master di Didattica della Shoah – Roma Tre. Prevista, dopo gli interventi di Edoardo Bressan e Roberto Acquaroli (UniMc) e Maila Pentucci (Istituto Storico di Macerata), la conferenza di David Meghnagi (Università di Roma Tre) sul tema “L’espulsione degli accademici: il caso di Enzo Bonaventura” (Università di Roma Tre). Info: istituto@storiamacerata.com /tel. 0733237107.