Fano, “Il testimone” di Stefano Medas: domani la presentazione

19

La navigazione antica fa da sfondo all’ultimo romanzo di Stefano Medas. La presentazione, organizzata dall’associazione Università dei Saperi “G. Grimaldi”, si terrà alla Corte del Nespolo

FANO (PU) – Sabato 11 settembre 2021, alle 18.30 alla Corte del Nespolo di Palazzo Bracci-Pagani, presentazione del libro “Il testimone” di Stefano Medas, organizzata dall’associazione Università dei Saperi “G. Grimaldi” di Fano in collaborazione con la Fondazione Carifano. L’autore converserà con Francesco Maria De Nardo.
Un romanzo storico ma anche un giallo misterioso che parte dall’Egitto e, seguendo il viaggio di San Paolo, arriva a Roma. A narrare questa storia il giovane Callimaco, copista presso la biblioteca di Alessandria e aspirante filosofo, in procinto di partire per Roma per consegnare un carico di volumi alle biblioteche e ai librai dell’Urbe. Prima dell’imbarco un misterioso personaggio gli affida una custodia di cuoio perfettamente sigillata, raccomandandogli di averne la massima cura e di recapitarla personalmente al destinatario. Comincia così un avventuroso viaggio per mare, che lambirà le coste dell’Asia Minore per poi inoltrarsi nel cuore del Mediterraneo fino a toccare Creta, Malta e la Sicilia. Un viaggio disseminato di insidie ma anche foriero di incontri inattesi.
Stefano Medas è archeologo subacqueo e navale e ha condotto numerose campagne di scavo su relitti e siti sommersi. È stato docente a contratto di Storia della Navigazione Antica all’università di Bologna e di Archeologia e Storia Navale del mondo fenicio-punico all’università di Cagliari. Attualmente è presidente dell’Istituto Italiano di Archeologia ed Etnologia Navale e assegnista di ricerca all’università Ca’ Foscari di Venezia. Da oltre vent’anni tiene corsi di vela con le barche tradizionali. Ha pubblicato oltre cento articoli su riviste scientifiche e atti di convegni nazionali e internazionali. Nel 2016 è uscito per Mondadori “Rex Iuba”, il suo primo romanzo.