Corinaldo, il Comune si costituisce parte civile nel processo alla “banda dello spray”

14

CORINALDO – Il 20 febbraio 2020 la Giunta comunale ha approvato formalmente la costituzione di parte civile del Comune di Corinaldo nel procedimento penale del 5 marzo 2020 davanti al GUP del Tribunale Ordinario di Ancona, concernente gli eventi del 7/8 dicembre 2018 presso la discoteca “Lanterna Azzurra” e riguardante la “banda dello spray”, accusata di aver procurato il tragico episodio.

Il Comune di Corinaldo vuole, con questa scelta, rappresentare giuridicamente gli interessi e diritti della propria comunità, l’economia locale e l’identità dei cittadini, puntando a ottenere il risarcimento di danni patrimoniali e non patrimoniali, comprensivi quelli derivanti dalla lesione dell’immagine, patendo un pregiudizio e l’offuscamento del prestigio del territorio, tanto come contenuto patrimoniale quanto come contenuto extrapatrimoniale.