Corinaldo, cura dei beni comuni: riparte “Ci sto? Affare fatica!”

12

Il progetto coinvolge ragazze e ragazzi corinaldesi di età compresa tra i 14 e i 18 anni che intendono fare un’esperienza di cittadinanza attiva

CORINALDO – Riparte a Corinaldo anche nell’estate 2021 il progetto “Ci sto? Affare fatica!” giunto ormai alla terza edizione. L’attività estiva coinvolge le comunità locali nella cura dei beni comuni e nella formazione delle giovani generazioni.

Il progetto, finanziato dalla Fondazione Cariverona e promosso dalla cooperativa Adelante onlus e dal CSV Marche, intende stimolare minori e adolescenti a valorizzare al meglio il tempo estivo, un tempo critico, spesso vuoto di esperienze, attraverso attività concrete di cittadinanza attiva e cura dei beni comuni, affiancati e accompagnati dalla comunità adulta locale.

Chi può partecipare: “Ci sto? Affare fatica!” è rivolto a ragazze e ragazzi corinaldesi di età compresa tra i 14 e i 18 anni che intendono fare un’esperienza di cittadinanza attiva prendendosi cura di beni comuni e pubblici.

Perché partecipare: Per poter sperimentare un’estate da cittadini attivi, riempiendola di significato. Per prenderci cura del paese in cui viviamo. Per mettere in campo le proprie capacità e per acquisire nuove competenze. Perché, oltre alla fatica ci si diverte!

Quando: Da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 una o più settimane a scelta tra 27 giugno-2 luglio, 5-9 luglio o 12-16 luglio.

Buoni Fatica: L’impegno e la fatica saranno ricompensati con “buoni fatica” dal valore di 50 euro settimanali da spendere nei negozi della zona in abbigliamento, libri, cartoleria, tempo libero.

 Tutte le attività saranno realizzate a Corinaldo.

Iscrizioni sul sito www.cistoaffarefatica.it

3346994696- ancona@cistoaffarefatica.it